Incidente dopo la giornata al mare: i nonni muoiono, la nipotina finisce in coma

0
781
Fonti ed evidenze: Repubblica, Fanpage

Sarebbe dovuta essere una tranquilla giornata al mare ma è finita in tragedia. I nonni sono morti, la nipotina di 7 anni sta lottando tra la vita e la morte.

Le due vittime erano marito e moglie: Antonio Daprile di 69 anni e Angela Mignozzi di 66. La nipotina di 7 anni è stata portata d’urgenza al Policlinico di bari dove si trova tutt’ora in coma farmacologico.

I coniugi stavano tornando dal mare dopo aver trascorso una giornata in tranquillità con la bimba. Nel giro di pochi istanti il dramma. Si presume che Antonio sia stato colpito da un malore improvviso e abbia perso il controllo dell’auto su cui si trovava con la moglie e la nipote. Il sinistro è avvenuto  lungo la strada provinciale 81, che collega Putignano alla Selva di Fasano, nel territorio di Monopoli, in Puglia. L’automobile sulla quale viaggiavano – una Opel Agila – è uscita di strada e si è schiantata contro un muretto a secco sul lato della strada per poi rimbalzare e restare in bilico su un terrapieno. La donna è morta sul colpo mentre il marito è stato estratto ancora vivo dalle lamiere dai Vigili del Fuoco ma è spirato mentre lo stavano portando in ospedale. Si è salvata solo la bambina che, tuttavia, versa in gravissime condizioni e sta lottando tra la vita e la morte.

Stando a quanto riferito dai medici del Policlinico di Bari,
le condizioni della piccola sono assai preoccupanti ed è in coma farmacologico a causa delle numerose fratture e lesioni. I Carabinieri stanno indagando per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti e risalire alle cause che hanno provocato l’incidente mortale. Al momento i militari non hanno rilevato segni che facciano ipotizzare la presenza di altri mezzi coinvolti nel sinistro. La ragione più probabile sembra essere quella del malore improvviso che ha colpito l’uomo alla guida facendogli perdere il controllo dell’automobile. Forse il troppo caldo di questi giorni potrebbe aver giocato un ruolo determinante. Poco tempo, a Grosseto, in Toscana, fa un uomo di 72 anni, a causa di un malore mentre era alla guida, ha travolto un nutrito gruppo di ciclisti provocando diversi morti e spirando lui stesso.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here