Agenzia delle Entrate: come viene dato il rimborso se non comunichi IBan

0
102
Fonti ed evidenze: proiezionidiborsa.it

Accade che il Fisco incassa quando si parla di tasse, ma ci sono situazioni in cui è l’Agenzia delle Entrate a pagare. Entriamo nel dettaglio.

Nella situazione in cui il contribuente non è a debito ma a credito con il Fisco,  scatta il rimborso fiscale con accredito su conto corrente bancario o postale. Sono quei casi in cui il contribuente deve percepire delle somme da parte del fisco e non deve darle, per una volta e quindi il Fisco deve occuparsi di accreditare queste somme dovute al contribuente

Agenzia delle Entrate: come viene dato il rimborso se non comunichi IBan
Agenzia delle Entrate: come viene dato il rimborso se non comunichi IBan
(agenziaentrate.gov.it)

Spesso ci sono i rimborsi che l’Agenzia delle Entrate deve al contribuente. Quando si parla di rimborso questo accade anche senza fornire il codice IBAN come mezzo di rimborso al contribuente. Spesso le somme che il contribuente deve percepire tardano ad arrivare, per ragioni varie, di tempistica e di organizzazione dei rimborsi, come spesso accade con la Pubblica Amministrazione. Analizziamo quando evitare che un rimborso fiscale atteso poi non arrivi mai.

 

L’Agenzia delle Entrate e i rimborsi fiscali

L’Agenzia delle Entrate, consiglia sempre di fornire l’IBAN per accreditare le somme che spettano al contribuente, essendo questa modalità di rimborso più veloce e sicura. Solo quando non si fornisce l’IBAN, il Fisco elabora il rimborso fiscale anche con un assegno, altra modalità di accreditare le somme al contribuente.

Quando non c’è l’ IBAN fornito dal contribuente, il rimborso avviene tramite assegno emesso da Poste Italiane. Esiste una tempistica entro la quale questo rimborso deve avvenire. I giorni di tempo sono 60. L’assegno si incassa in due modi: in contanti oppure con accredito su conto.

L'Iban
L’Iban
(pixabay.com)

Nei casi in cui il rimborso avviene con assegno l’Agenzia delle Entrate in questo caso è il soggetto che provvede a erogare il rimborso fiscale. Per quanto riguarda il soggetto trattario si tratta dell’ente Poste Italiane.

Il traente in questo caso fa in modo di dare a disposizione al trattario di pagare al portatore, al quale il pagamento spetta per legittimità , di pagare una somma di denaro che viene indicata sul titolo di credito. A questo punto si tratta di una somma copertura che viene garantita, in quanto è stata già comprovata una acquisizione dei fondi.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here