Patente di guida: l’utilizzo che non immagini

0
332

Patente di guida, l’utilizzo che non immagini: in pochi sanno che oltre a dare il permesso di utilizzare i veicoli ha anche questa funzione.

Compiuti i 18 anni, in Italia, sono tantissimi i ragazzi e le ragazze che si impegnano per ottenere la patente, tramite apposito esame che consiste sia nella teoria che nella pratica.

patente di guida utilizzo
L’utilizzo che in molti non sanno di questo documento (foto: Pixabay).

Esistono diverse categorie di patenti: la più comune è la B, ma ce ne sono molte altre che permettono la guida di particolari veicoli, come autocarri, autobus e via dicendo. Ma sapevate che la patente ha anche questo utilizzo? Eccolo, da alcuni è spesso ignorato.

Patente di guida, l’utilizzo che non immagini: eccolo

Come detto, per ottenere la patente (oltre che avere almeno 18 anni per la categoria più comune, la B) è necessario superare sia un esame teorico sia un esame pratico, dopo aver effettuato anche la visita medico-legale (e le guide previste dal regolamento) magari con l’aiuto di un autoscuola.

Rilascia dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, in pochi forse sanno che la patente è anche un documento di riconoscimento equipollente alla Carta d’Identità; può dunque svolgere le funzioni che solitamente spettano al documento di riconoscimento primario su territorio italiano, come riporta Proiezioni di Borsa.

Al contrario, invece, non svolge questa funzione la tessera sanitaria, nonostante sia ancora rilasciata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze; in questo caso, questo documento non può valere a titolo di riconoscimento perché sprovvista della foto del titolare (sulla patente è invece presente).

patente di guida utilizzo
L’utilizzo di questo documento (foto: Pixabay).

In caso di smarrimento o furto di questo documento, è da sporgere denuncia presso le forze dell’ordine il prima possibile, sempre comunque entro le 48 ore dallo svolgimento del fatto; in questi casi, le forze dell’ordine provvederanno al rilascio del permesso provvisorio di guida dopo aver fatto le dovute verifiche.

Nel caso sia duplicabile, il nuovo documento verrà consegnato direttamente dalle forze dell’ordine, mentre in caso non sia duplicabile sarà necessario richiedere una nuova patente presso l’ufficio di motorizzazione civile. Il vecchio documento, in caso venisse ritrovato, non può essere utilizzato.