Cancro: 14 sintomi a cui prestare la massima attenzione

0
393

Per una diagnosi tempestiva non bisogna sottovalutare alcuni messaggi che il nostro corpo ci invia come campanelli d’allarme.

Tumore del colon retto
Tumore del colon retto
(Instagram @airc.it)

Il cancro purtroppo continua a essere una malattia molto presente. Nonostante la scienza abbia fatto passi da gigante per debellarla.

Il nostro corpo lancia dei campanelli d’allarme che non bisogna sottovalutare e che ci aiutano a capire che forse qualcosa non va. È importante consultare subito un medico che possa far luce.

L’AIRC (Fondazione per la Ricerca sul Cancro) ha stilato almeno 14 sintomi a cui prestare molta attenzione.

  1. La febbre: Un sintomo che evidenzia una infezione nel nostro corpo ma che non è normale se persiste per molto tempo e in modo inspiegabile. In tal caso il sistema immunitario sta lottando contro il cancro ma senza successo.

2. I nei: È normale che il nostro corpo ne abbia, ma l’allarme scatta quando ce ne sono di nuovi e tanti, creano prurito o sanguinamento, cambiano di forma, colore e dimensione. In tal caso bisogna subito allertare il proprio medico per un’analisi accurata.

3. Il prurito: Quando diventa insolito o eccessivo senza ragione è un sintomo da non sottovalutare. I globuli bianchi hanno il ruolo di combattere contro il nemico cancro. Durante questa “battaglia” aumenta il flusso sanguigno nel nostro corpo causando eruzioni cutanee e successivo prurito.

4. Tosse insolita: Quando il cancro attacca la gola, i polmoni, lo stomaco o l’esofago il corpo reagisce tossendo perennemente.

5. Sudorazione durante la notte: Quando si manifesta in modo esagerato può essere l’allarme di linfomi (tumori del sistema linfatico). E’ normale che durante il periodo della menopausa per le donne si verifichino delle abbondanti sudorazioni notturne, ma se in modo anomalo e troppo frequente non è da sottovalutare.

6. Noduli: È fondamentale imparare a esaminare il nostro corpo toccandolo e auto palpandosi spesso per far sì che ci si possa accorgere di eventuali noduli, che sono dei campanelli per la presenza del cancro. Concentrarsi in alcune aree specifiche da palpare come la pelle, la gola, il seno, i testicoli, l’addome.

7. Una minzione insolita: La vescica e le sue funzioni vanno tenute sotto controllo se si verificano episodi come la presenza di sangue nelle urine oppure eccessiva schiuma. Anche l’odore, il colore e la quantità dell’urina vanno sottoposti a stretta attenzione.

8. La voce che cambia: La laringe può essere un bersaglio per il cancro. Se si nota un cambiamento nella voce che non ha nulla a che vedere con un banale mal di gola, va subito consultato un medico.

9. Difficoltà nella deglutizione o scarso appetito: Quando il nostro corpo è pigro nell’ingerire qualsiasi alimento per mancanza di appetito o per difficoltà nel deglutire, questi sono dei segnali da non sottovalutare.

10. Ferite che non riescono a cicatrizzarsi: Quando il sistema immunitario combatte contro il cancro utilizza tutte le sue forze, visto che il debellarlo è il suo obiettivo principale. Se una ferita ha difficoltà a guarire per molto tempo, può essere anche un sintomo di un cancro in atto.

11. La bocca e la lingua con protuberanze: Sono di colore bianco e spesso si trovano all’interno della cavità orale, gola o gengive. Non sottovalutarle.

12. L’intestino e i suoi cambiamenti:  Il cancro al colon, troppo spesso diagnosticato, può manifestarsi con dei segnali che riguardano le feci, come il cambiamento del colore (più chiaro o più scuro), la presenza di sanguinamento o muco. Sensazione di dolore durante l’atto di eliminazione. Anche la costante diarrea non va sottovalutata.

13. Perdita di sangue: Se fuoriesce in modo anomalo dal capezzolo, dall’utero o da escrezioni del corpo va fatto un consulto per escludere la presenza di tumori.

14. Pelle giallastra: È il cosiddetto Ittero. La pelle comincia ad avere un colore giallo ed è spesso un campanello che indica la presenza di tumore al fegato o comunque malattie importanti che attaccano questo organo così fondamentale. La bile viene ostruita dalla presenza del cancro. Il sangue si riempe di bilirubina che causa quel colore giallastro della pelle.

Il nostro corpo è una macchina meravigliosa, dobbiamo prendercene cura e quindi non sottovalutare mai gli innumerevoli messaggi che ci invia. Prevenire quando siamo ancora in tempo è sempre meglio che curare troppo sarà troppo tardi.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fondazione AIRC (@airc.it)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fondazione AIRC (@airc.it)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fondazione AIRC (@airc.it)

 

Fonte : https://www.greenme.it/vivere/salute-e-benessere/cancro-sintomi-airc/

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here