Carabinieri dal dentista per controllare i Green Pass, e non fanno sconti a nessuno

I Carabinieri di Bolzano sono entrati nello studio di un dentista, forse a seguito di una segnalazione

Dentista
Sean Gallup/GettyImages

Stando a quanto riportato da Today, è successo di tutto in uno studio dentistico di Bolzano.

Nel dettaglio, militari di Trento del nucleo antisofisticazioni e sanità hanno denunciato due persone. Le denunce riguardano un’assistente e un odontoiatra. Durante il controllo i militari hanno denunciato anche un’altra persona poiché violava le norme anti Covid. Nel dettaglio, quest’ultima si rifiutava categoricamente di mettere la mascherina.

[ADISNERTER AMP]

L’episodio è avvenuto nella giornata di mercoledì. Ciò accade nell’ambito di controlli frequenti a studi odontoiatrici di tutta Italia, per mano del comparto tutela salute dei Carabinieri. Dunque, due militari del Nas di Trento sono arrivati in uno studio a Bolzano, nel quale sembrava tutto regolare. Alla delicata richiesta del certificato vaccinale, però, è successo il finimondo. Una trentenne, assistente alla poltrona di Bolzano, è risultata non vaccinata. Una violazione delle norme in vigore sul personale sanitario, che obbliga tale personale ad essere vaccinato contro il Covid.

Ma non era in errore solamente la donna. Il suo datore di lavoro, un sessantenne dentista di Bolzano, era allo stesso modo colpevole. Questo poiché i datori di lavoro devono assicurarsi che il proprio personale sia in regola con le norme in vigore. Da ciò, i militari hanno denunciato i due per concorso nel reato di inosservanza di un ordine dato legalmente al fine di impedire la diffusione di malattie infettive. Questo riflette l’articolo 260 del Testo unico delle leggi sanitarie. I due rischiano una pena che può arrivare a 18 mesi di arresto, oltre a 5.000 euro di multa. Qualora il fatto sia commesso da una persona che esercita una professione nel campo della sanità, come in questo caso, la pena può aumentare.

Non finisce però qui. Durante il controllo, allertati da qualcuno che era presente nello studio, si sono presentati due attivisti no vax. I due hanno contestato quanto stava accadendo, filmando i Carabinieri durante il controllo. Due autopattuglie del Nucleo operativo dei Carabinieri di Bolzano sono giunte sul posto per evitare il peggio. Nel confronto, i militari hanno dunque sanzionato una delle due persone, una donna.

Impostazioni privacy