Avocado: ecco come conservarlo perfettamente per giorni

0
89

Vi piace molto l’avocado? Sapete come conservarlo al meglio, senza doverlo buttare pochi giorni dopo? Scopritelo con noi.

L'avocado: come conservarlo
L’avocado: come conservarlo

L’avocado è un frutto che si presta ad essere cucinato sia nelle ricette salate che nei dolci. È ricco di grassi, quelli buoni, che lo rendono adatto soprattutto agli sportivi. Ed è anche molto buono.

Ha però un difetto, se così possiamo dire: è un frutto dalle grandi dimensioni e se non si cucina per tante persone, è difficile che lo riusciate a consumare tutto insieme.

Oggi vi daremo proprio alcuni consigli affinché una volta aperto l’avocado, senza che questo si annerisca in superficie e, quindi, poi saremmo costretti a buttarlo.

Questo processo (ovvero di annerimento del frutto) si chiama ossidazione: è un fenomeno chimico, ovvero avviene quando c’è il contatto fra la polpa dell’avocado e l’ossigeno.

L’avocado: come conservarlo

Come primo consiglio che vi possiamo dare è tagliare solo la parte che vi interessa: non levate tutta la buccia, limiterete l’ossidazione solo alla parte tagliata!

Prima di riporla in frigo, è importante però oliare la parte esposta all’aria, o in alternativa potete spremere un po’ di limone.

Ma se vi accorgete di non avere questi ingredienti in casa, non temete, ecco la soluzione per voi! Dovrete riempire un contenitore dotato di tappo (plastica o in vetro è uguale) con dell’acqua. Poi immergerete il frutto tagliato rivolto verso il basso. In questo modo, potrete conservare l’avocado per ben 3 giorni!

L'avocado: come conservarlo
L’avocado: come non farlo annerire

E’ importante però vedere la maturazione del frutto: infatti, non è consigliabile conservare in frigo un avocado troppo maturo, potrebbe marcire, per poi buttarlo troppo presto comunque.

LEGGI ANCHE—>ZUCCA: IL TRUCCO PER TAGLIARLA VELOCEMNTE CHE NON IMMAGINI

In questo caso, però potreste invece, congelare il frutto. Per farlo dovrete prima sbucciarlo del tutto: in questo modo, potrete conservare il vostro avocado per circa 3 mesi, poi potete scegliere se farlo a pezzettini o frullarlo con un po’ di succo di limone e metterlo, in entrambi i casi, dentro un contenitore.

LEGGI ANCHE—>BISCOTTI: ECCO COME SCEGLIERE I PIU’ SANI

Un ultimo consiglio che vi possiamo dare è vedere da dove proviene l’avocado, prima di acquistarlo. Adesso viene prodotto anche in Italia, soprattutto al sud, come nella Sicilia e in Puglia.

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here