Abbiamo deciso la sospensione di AstraZeneca perchè lo hanno deciso i tedeschi, dice Roberto Speranza

0
399

Dopo lo stop al vaccino AstraZeneca, arriva la rassicurazione del Ministro Roberto Speranza: “Chi lo ha fatto non deve essere preoccupato”

Speranza: "Non si deve preoccupare chi ha fatto il vaccino AstraZeneca"
Il Ministro della Salute Roberto Speranza

Dopo il divieto di inoculazione del vaccino AstraZeneca, disposto dall’Agenzia Italiana del Farmaco, “ci aspettiamo che l’EMA analizzi con massimo rigore e ci permetta di dare un messaggio di sicurezza per poter ripartire insieme“. Così il Ministro della Salute Roberto Speranza, durante un evento online sulla sanità organizzato da Rcs Academy dal titolo “Strategie per la riforma del sistema e per vincere la pandemia”, che poi ha rassicurato sulla sicurezza del siero dell’azienda farmaceutica anglo-svedese. “Chi ha fatto già il vaccino AstraZeneca non deve essere preoccupato, questa è una pausa solo precauzionale. I vaccini sono e restano l’arma fondamentale con cui uscire da questi mesi difficili“. Tuttavia, anche la Svezia ha sospeso la somministrazione del vaccino AstraZeneca, dopo che sono stati sollevati timori su possibili gravi effetti collaterali, aggiungendosi così a Francia, Germania, Italia e Spagna le cui autorità sanitarie hanno già adottato un analogo provvedimento. L’ Agenzia della Sanità svedese ha spiegato che si tratta di una “misura precauzionale” come quelle prese nei giorni scorsi dagli altri Paesi.

LEGGI ANCHE –> Lazio, l’assessore alla Sanità D’Amato: “Chi rifiuta il vaccino AstraZeneca va in coda”

La decisione di interrompere “in via precauzionale” la somministrazione del vaccino AstraZeneca in mezza Europa è stata presa “dopo una valutazione dell’istituto tedesco per i vaccini”. È Berlino, quindi, ad aver spinto anche gli altri Paesi – Italia compresa – a fermare il siero della casa anglo-svedese” ha spiegato il ministro Roberto Speranza all’online talk Sanità del Corriere della Sera. Che cosa abbia spinto l’ente regolatorio e di ricerca tedesco a decidere la spiegazione temporanea è chiarito dal presidente dell’Aifa Giorgio Palù in un’intervista al Corriere della Sera: il Paul Ehrlich Instituteha suggerito al Ministro della Salute Jens Spahn di sospendere temporaneamente e in forma cautelativa il preparato di AstraZeneca in seguito al verificarsi di 6 casi di tromboembolia“. Un caso analogo si è verificato “anche in Olanda” e si aggiunge “a quelli riportati precedentemente in Danimarca e Austria”. Tutti episodi su cui  “l’evidenza scientifica di un nesso causa-effetto” con il vaccino “al momento non c’è” spiega Palù.

Nicola Magrini, AIFA: “Il vaccino AstraZeneca è sicuro”

Il vaccino AstraZeneca è sicuro” anche per il numero 1 dell’AIFA, Nicola Magrini, che, nel corso del colloquio con il quotidiano “La Repubblica”, ha bollato la relativa sospensione come “politica” in quanto alcuni decessi “hanno suggerito di fare una pausa per le verifiche“. In due o tre giorni, ha assicurato, dopo la decisione dell’EMA, raccoglieremo i dati necessari e, chiariti i dubbi, ripartiremo spediti“.

Intanto, la Francia è alle prese con una nuova variante del Covid, isolata in Bretagna: le autorità sanitarie ne stanno valutando il grado di trasmissione e gli effetti sulle persone colpite. Il nuovo ceppo è stato sequenziato da un focolaio scoppiato nell’ospedale di Lannion, nel nord-ovest del Paese, dove sono stati registrati 79 casi di cui 8 con la nuova variante, come reso noto dal Ministero della Salute.

LEGGI ANCHE –> Covid, pagamento anticipato delle pensioni e delega per il ritiro ai Carabinieri: ecco le date

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here