Il superbonus diminuisce ma si apre ad altre possibilità

0
35

Il nuovo Governo, che si è appena insediato, vuole modificare il tanto discusso e ambito Superbonus. Ci potrebbero essere degli importanti cambiamenti in atto. Vi raccontiamo in breve come avverrebbe questa modifica della misura con la nuova Legge di Bilancio.

Assistiamo a delle interessanti novità per quanto riguarda il Superbonus. Per non eliminare del tutto la misura, il nuovo Governo appena insediatosi, vorrebbe procedere a delle interessanti modifiche come ad esempio un abbassamento dell’aliquota dal 110% al 100%. Una modifica riguarda anche coloro a cui è destinato il superbonus, allargandone la platea e poi, infine la possibilità di usufruire del superbonus anche per quelle che sono le abitazioni unifamiliari. Questa è una novità molto interessante, visto che il superbonus non si concentrerà solo sui condomini a più unità abitative.

Il superbonus diminuisce ma si apre ad altre possibilità
Il superbonus diminuisce ma si apre ad altre possibilità
(pixabay.com)

Ci sarebbero quindi dei cambiamenti in atto molto importanti che andrebbero a definire in modo più vantaggioso la misura. Cerchiamo di analizzare le ipotesi che il nuovo Governo starebbe valutando, e che potrebbero essere definite con la nuova Legge di Bilancio.

 

Le novità

Tra le novità che il nuovo Governo vorrebbe introdurre in merito al superbonis vi è sicuramente la percentuale del contributo a carico dello Stato. Si potrebbe arrivare al 100% o addirittura all’80%. Altro cambiamento importante riguarda i beneficiari della misura. A questo punto anche coloro che possiedono delle villette, quindi degli edifici che sono classificati come unifamiliari, possono beneficiare della misura. Ovviamente questo è possibile solo nel caso in cui si tratti della prima casa.

Circa la questione delle aliquote e i limiti di reddito, queste restano ancora in fase di definizione e quindi non sono ancora determinate in modo definitivo. Bisogna valutare a fondo quelle che sono le risorse che si avranno a disposizione, dettate proprio dalla nuova Legge di Bilancio. Non dobbiamo dimenticare che la nuova Legge di Bilancio deve anche sostenere altre situazioni indefinite, come ad esempio bisogna pensare a un risollevamento delle famiglie e delle imprese, che sono anche esse molto colpite dall’inflazione. Inoltre vi è il rilancio del mercato delle cessioni dei crediti, che attualmente sta subendo degli gli ostacoli che sono legati al meccanismo della responsabilità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here