Cannella: un toccasana per il diabete, ti aiuta veramente

0
33

Può essere davvero d’aiuto in numerosi casi. Ecco perché la cannella è un toccasana per il diabete

La cannella è un alimento conosciuto soprattutto per il suo sapore acceso e il suo odore che la rende inconfondibile.

(Cannella diabete)

Tuttavia, è particolarmente benefica grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e antimicrobiche. Ma la cannella può essere un toccasana per il diabete. Ecco perché.

Ecco perché la cannella è un toccasana per il diabete

Tra le spezie maggiormente utilizzate in cucina c’è sicuramente la cannella. Questa è caratterizzata dal suo gusto inconfondibile e dall’ampio utilizzo che se ne può fare all’interno dei dolci. Ma ha anche effetti benefici grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e potrebbe essere un toccasana per il diabete. Ecco perché.

La cannella ha degli effetti sulla glicemia, anche se non del tutto chiari. Secondo una ricerca, l’assunzione di cannella potrebbe portare ad un abbassamento dei livelli di zucchero nel sangue, soprattutto tra i pazienti diabetici. Secondo molti studiosi, infatti, la cannella potrebbe essere un’utile terapia alternativa alle persone che hanno il diabete di tipo 2.

Inoltre, la cannella, assunta insieme ad un pasto molto ricco di carboidrati, riuscirebbe a controllare i picchi di zucchero all’interno del sangue successivi ad un pasto. Secondo alcune ricerche, infatti, la cannella riuscirebbe a ricoprire un ruolo importante nel bloccare gli enzimi digestivi che eliminano i carboidrati all’interno dell’intestino tenue, arrivando ad abbassare i livelli di zucchero.

(Cannella diabete)

La cannella sarebbe molto utile anche nell’imitare in maniera piuttosto efficace il ruolo dell’insulina, oltre a rendere la sua azione nel corpo ancora più efficiente. Questo darebbe una grossa mano alle cellule nel rispondere in maniera migliore all’insulina e aiutando il trasporto del glucosio. Secondo gli studiosi, 3gr di cannella al giorno potrebbe portate un miglioramento nella sensibilità all’insulina e del controllo della glicemia (ma dovranno essere fatti ulteriori studi).

Inoltre, la cannella avrebbe un alto potere antinfiammatorio. Questo è possibile grazie alla presenza in gran numero di flavonoidi. Si tratta di sostanze che servono ad attenuare i problemi riguardanti il metabolismo e, inoltre, a prevenire complicazioni di salute serie come ad esempio il diabete.

Questa spezia potrebbe infatti ridurre le infiammazioni e prevenire le malattie cardiache, oltre a contrastare in buona misura i disturbi lipidici.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here