Dormi poco? Ha cattivi effetti sul cervello

0
64

Scopriamo insieme questo recente studio che mette in evidenza delle problematiche che possiamo avere se dormiamo effettivamente poco.

Iniziamo dicendo che essere riposati ed avere un buon sonno è sicuramente qualcosa di positivo che ci aiuta nella vita di tutti i giorni, perchè siamo più reattivi ed abbiamo molte più energie.

Dormi poco? Ha cattivi effetti sul cervello
Dormi poco? Ha cattivi effetti sul cervello (pixabay)

Quindi avere molte ore di sonno in mene non è certamente un’ottima cosa, perchè crea dei problemi veri e propri anche al nostro organismo, e a confermare questo c’è anche un recente studio, come indicato anche nella pagina proiezionidiborsa.

Dormi poco? Ha cattivi effetti sul cervello

Un gruppo di ricercatori canadesi, infatti, ha analizzato un particolare rapporto tra l’insonnia ed i suoi effetti negativi che possiamo avere a livello cognitivo, ed i risultati sembrano dare conferma alle varie applicazioni che stanno nascendo per aiutare chi ha il sonno agitato.

Sembra infatti che può aumentare fino al 22% la possibilità di declino cognitivo, lo studio è stato fatto su un campione di circa 25mila persone in una fascia di età tra i 45 e gli 85 anni, si sono sottoposti ad un test di memoria 3 anni fa e poi lo hanno ripetuto quest’anno.

Le persone che hanno indicato dei problemi nel sonno hanno avuto risultato peggiori rispetto alle altre al secondo test, ecco quindi che sembra avere un buon sonno possa aiutare la nostra mente.

Ma c’è un modo per dormire in modo corretto? Ovviamente se abbiamo problemi di insonnia è importantissimo rivolgerci direttamente al nostro medico curante, perchè è un problema che non dobbiamo mai e poi mai sottovalutare.

Ci sono però anche alcuni comportamenti che possiamo avere che ci aiutano a prendere sonno, come evitare di usare cellulare e televisione poco prima di andare a dormire, oppure fare sport poco prima.

Dormi poco? Ha cattivi effetti sul cervello
Dormi poco? Ha cattivi effetti sul cervello (pixabay)

Non dobbiamo nemmeno esagerare con alcool e fumo prima, perchè non vanno assolutamente d’accordo con il sonno, avendo delle sostanze eccitanti al loro interno, il buon riposo ci può aiutare anche a tenere lontano malattie come l’Alzheimer.

In questo caso sembra che dormire tra le 4,5 e le 6,5 ore a notte possa tenere lontano malattie degenerative per le cellule celebrali, ma la momento è uno studio, non ci sono ancora conferme.

Cerchiamo quindi di avere un buon sonno avendo una routinne sempre uguale, anche mettendo una sveglia sempre allo stesso orario, aiuta la nostra mente, e per qualsiasi problematica parlatene con il vostro medico curante che vi saprà aiutare nel migliore dei modi per voi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here