Nei sospetti? Fai attenzione a questo dettaglio

0
86
Fonti ed evidenze: gruppo san donato

Vediamo insieme che cosa è bene controllare quando ci sono dei nei che pensiamo possano nascondere ben altro.

In questo periodo dell’anno dove ci mettiamo indumenti più scollati abbiamo maggiori possibilità di vedere i nostri nei, ma cerchiamo di capire quando una semplice modifica può insidiare qualcosa di diverso.

Nei sospetti? Fai attenzione a questo dettaglio
Nei sospetti? Fai attenzione a questo dettaglio (pixabay)

Quando, insomma, hanno un aspetto anomalo è sempre bene non sottovalutare la cosa, cerchiamo di capire meglio le regole che tutti noi dobbiamo riconoscere, secondo due modalità molto semplici e facili, che vengono riportate anche sul sito del gruppo Sandonato.

Nei sospetti? Fai attenzione a questo dettaglio

Le regole sono quelle dell’ABCDE e poi ovviamente delle visite specialistiche fatte in modo periodico e la mappatura sei nei che è assolutamente indolore ma permette di vederli da vicino.

Iniziamo cercando di capire in modo semplice che cosa è in realtà un neo, ovvero una sorta di macchia sulla nostra pelle che può essere colorata oppure no, o anche piena o in rilievo, e può nascere in qualsiasi parte del nostro corpo.

Il numero di nei che possiamo avere dipende da vari fattori, come dalla nostra genetica o da fattori ambientali, come l’esposizione al sole oppure le ustioni, ma per quale motivo cambiano?

Può succedere che restino stabili nel tempo ma con l’invecchiamento, molto spesso si decolorano, normalmente la presenza sulla pelle non è un problema, ma dobbiamo fare attenzione ad alcuni campanelli d’allarme.

Ovvero:

  • asimmetria del neo diviso mentalmente in due parti
  • dimensione del neo superiore a mezzo centimetro di diametro
  • colore non omogeneo e non uniforme
  • quantità superiore ai 100 nei

Il dolore, oppure il prurito ed il bruciore non sono una indicazione di melanoma, ma teniamo sempre sotto controllo i nostri nei e la loro eventuale trasformazione, quando uno di questi parametri è dubbioso facciamo una visita specialistica, se richiesta dal dottore anche dermatoscopica.

Nei sospetti? Fai attenzione a questo dettaglio
Nei sospetti? Fai attenzione a questo dettaglio (pixabay)

L’esame permette poi di monitorare lo stato dei nostri nei e di verificare per bene le macchie sospette con uno strumento che ingrandisce ed illumina i nostri nei e che non sono visibili ad occhio nudo.

Questo esame è facile ed indolore e non è assolutamente invasivo e non ha alcun tipo di controindicazioni, ecco perchè lo possono fare assolutamente tutti, per quanto riguarda le visite dermatologiche specialistiche p bene farle una volta all’anno almeno.

Per qualsiasi dubbio, domanda o qualsiasi altra informazione vi ricordiamo che dovete sempre chiedere al vostro medico curante ed affidarvi esclusivamente a lui, mi raccomando.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here