Aumenta tutto: anche quello che non ti immagini, ecco il motivo

Aumenta tutto, anche quello che non ti immagini: ecco il motivo, periodo economico davvero difficile per la situazione mondiale.

L’arrivo del Coronavirus e lo statuto di un conseguente stato di emergenza, come ormai abbiamo potuto vedere e sperimentare, ha avuto gravi ripercussioni anche sulla sfera economica.

aumenta tutto
Aumento dei prezzi, la causa (foto: Pixabay).

Proprio quando sembrava che ci potesse essere una ripresa è arrivata la guerra in Ucraina a portare altri problemi, oltre ovviamente purtroppo ad un tragico riscontro (così come d’altronde il COVID-19) sull’incolumità e la salute degli esseri umani. A quanto pare, è in corso un aumento di prezzi; ecco perché.

Aumenta tutto, anche quello che non ti immagini: ecco il motivo

[ADISNERTER AMP]

Interrogando direttamente l’Associazione Italiana Energie Agroforestali (AIEL), GreenMe ha realizzato un focus sull’aumento dei prezzi del pellet, di cui è notevolmente aumentata la richiesta con l’aumento dei prezzi del gas.

L’Italia è particolarmente dipendente dalle importazioni di pellet, che prevalgono rispetto alla produzione nazionale. Il mercato italiano è quindi esposto alle incertezze e alle dinamiche dei mercati internazionali, che sono alla base delle condizioni di mercato attuali, caratterizzate da rincari di prezzo e incertezze sulle forniture” spiega al sito il rappresentante dell’AIEL, sottolineando la situazione attuale del nostro paese.

Essendo dipendente dalle importazioni, il nostro paese non può far altro che risentire del terremoto internazionale che la guerra in Ucraina ha creato, con relativi problemi riguardo al costo.

A sottolineare le conseguenze della guerra sul mercato ancora l’AIEL: “Tra i principali fattori di questa dinamica di prezzo possiamo sicuramente citare l’invasione russa in Ucraina, che ha portato ad escludere dal mercato almeno il 10% del materiale complessivamente commercializzato in Italia negli anni precedenti”.

aumenta tutto
L’aumento del prezzo del pellet per la nuova crisi (foto: Pixabay).

Una situazione sicuramente non piacevole, che fa azionare inevitabilmente un ciclo di aumento della richiesta e, di conseguenza, di aumento diretto del prezzo sul mercato, anche in relazione alla minor produzione e all’aumento dei costi di produzione.

Per l’AIEL, la soluzione a quest’emergenza  sarebbe l’attuazione di una wood economy basata sul principio dell’utilizzo a cascata del legno, nonché la nascita e il consolidamento di nuove imprese forestali.

Impostazioni privacy