Karina Cascella: la richiesta che non immagini

0
369

Karina Cascella, la richiesta che non immagini: l’influencer e personalità televisiva ha manifestato la sua difficoltà per questa situazione.

42enne di Aversa, Karina Cascella è ormai un volto noto al pubblico da diversi anni; questo  sia grazie alla sua partecipazione a programmi come Uomini e Donne, La Talpa e diversi altri, sia per la sua costante attività sui social.

karina cascella richiesta
La richiesta di Karina per questa difficoltà (foto: Instagram Karina Cascella).

La Cascella, a livello lavorativo, ha però tante altre attività, tra cui anche la gestione di un ristorante aperto insieme al suo compagno Max a Bergamo; ecco la richiesta inaspettata.

Karina Cascella: la richiesta che non immagini per il suo ristorante

In una recente intervista col settimanale Nuovo, la Cascella ha avuto modo di parlare della sua esperienza proprio legata alla gestione del ristorante, spiegando come negli ultimi tempi faccia davvero fatica a trovare personale.

Ho una difficoltà incredibile a trovare personale di sala e cuochi. Credo che la pandemia abbia portato anche chi lavorava nel settore da anni a scoprire il piacere della famiglia” spiega la Cascella, che a quanto pare quindi è alla ricerca di personale per il suo ristorante.

L’ex-opinionista di Barbara D’Urso ha deciso di iniziare quest’avventura lavorativa col compagno proprio nel pieno della pandemia, affrontando tantissime difficoltà; a Bergamo, i due hanno costruito un ristorante alla portata di tutti, senza prezzi eccessivi e adatto sia ai più giovani che alle famiglie.

karina cascella richiesta
La Cascella pare non riesca a trovare personale per il suo ristorante (foto: Instagram Karina Cascella).

Karina è coinvolta attivamente nella gestione del ristorante, che si tratti di lavorare alla cassa oppure di servire ai tavoli; con tanta passione, ha anche rinviato il matrimonio col compagno per dedicarsi al meglio a questa nuova avventura.

In generale comunque, in questi ultimi anni e anche a causa della crisi data dal Coronavirus, sono in molti gli imprenditori e i ristoratori che si lamentano di mancanza di personale; alcuni darebbero la ‘colpa’ al Reddito di Cittadinanza, mentre per i sindacati il problema si trova nei contratti irregolari offerti dalle aziende e dal compenso decisamente inadeguato per il lavoro svolto.