Muore per un malore improvviso durante la vacanza, addio a Matteo Tibaldi: nessuno se lo aspettava

Un uomo ha perso la vita durante una vacanza, nonostante non si fosse sentito male prima. Cosa è accaduto di preciso?

Chiunque può sentirsi male durante l’estate. Si tratta di un periodo difficile da sopportare e che rende le giornate infernali nel vero senso della parola. Le temperature eccessive e l’assenza di aria fresca non sono di grande aiuto in questo caso. Ciò significa che le persone devono stare attente alla propria salute. Ma non sempre è possibile prevedere quello che accadrà, ecco perché non bisogna sottovalutare l’estate.

Uomo muore in vacanza a causa di un malore
Perde la vita in vacanza: ecco come è successo – Formatonews.it

Molte persone provano sulla propria pelle certi dolori, e a volte capita di non riuscire a superarli. È questo il caso di Matteo Tibaldi, un operaio di 44 anni di Marmirolo, in provincia di Mantova, che ha perso la vita per via di un malore improvviso. Si trovava in vacanza sul balcone di un appartamento a Pescoluse, in Salento, dove si è verificata la terribile tragedia. Ma come è passato a miglior vita?

Va in vacanza e muore per un malore, sembrava che fosse in forma: tutti sconvolti

[ADISNERTER AMP]

Le cause del decesso sono ancora sconosciute. Matteo Tibaldi è morto mentre stava cercando di rilassarsi, e a trovarlo nei suoi ultimi istanti di vita è stata la moglie. Non lo aveva visto in casa per tutta la notte, per cui le era apparso strano che non fosse ancora rientrato. Arrivata nel balcone aveva notato che era svenuto sul pavimento, e spaventata ha chiamato subito i soccorsi per chiedere aiuto.

Uomo muore in vacanza a causa di un malore
Non c’è stato niente da fare per l’uomo: è deceduto sull’ambulanza – Formatonews.it

Nonostante l’intervento dei medici non c’è stato niente da fare. Matteo Tibaldi non ha dato segni di vita, ed è morto subito dopo aver raggiunto l’ambulanza. Nessuno si aspetta che un uomo di 44 anni possa morire in questo modo, ma è chiaro che sia successo qualcosa di grave. Una diagnosi medica sarà in grado di identificare il malore che lo ha colpito per cercare di capire come è morto.

L’uomo aveva due figlie di 14 e 16 anni e lavorava per la P.E Labellers di Porto Mantovano come operaio. Tutti i suoi amici, familiari e colleghi hanno inviato diversi messaggi di cordoglio per ricordarlo come un gran lavoratore, un buon amico e un ottimo padre di famiglia. La mancanza di Matteo Tibaldi si farà sentire nella vita dei suoi cari. Nessuno dovrebbe perdere la vita in questo modo.

Impostazioni privacy