Lo streaming di DAZN continua a bloccarsi? Vi aiutiamo noi

Malgrado le modifiche strutturali messe in atto, la piattaforma di streaming di DAZN, anche quest’anno ha dato grandissimi problemi agli utenti. Le lamentele anche durante questa stagione si sono sprecate e sono milioni gli utenti insoddisfatti. Se anche voi continuate ad avere problemi, nella visione degli eventi, vi diamo noi alcuni consigli per risolvere i problemi di blocco della trasmissione 

tv con Dazn, Ansa FormatonewsMalgrado manchino solo due giornate alla fine di questa stagione, la tua connessione a DAZN continua a darti problemi? Il segnale wi-fi è instabile o la linea risulta essere troppo lenta e non riesci a vedere una partita di calcio o di basket o di NFL senza interruzioni? Proviamo ad aiutarti noi; Prova a seguire questi consigli e vedi se riesci a migliorare la tua esperienza.

Miglioriamo lo streaming di Dazn

Innanzitutto, controlla lo stato della tua connessione. Ci sono moltissimi siti che possono darti una mano nello scoprire la tua effettiva velocità di connessione. Stai pagando per un contratto che ti promette una determinata velocità? Allora per prima cosa controlla che questa velocità sia effettivamente simile o di poco inferiore a quella che ti hanno garantito.

[ADISNERTER AMP]

Ci sono diversi siti e app che ti aiutano a fare questa operazione che si chiama speedtest e la maggior parte di questi sono gratuiti. Con queste app o con questi siti, puoi controllare la tua reale velocità di connessione così da renderti conto se il problema è realmente riconducibile alla piattaforma di streaming oppure no. Con lo speedtest infatti, potrai verificare se stai ricevendo il servizio per il quale stai pagando e identificare se questo è il problema principale che non permette al tuo DAZN un corretto funzionamento.

probemi Dazn
Una delle schermate che mostra Dazn, quando non riesce a trasmettere

Qualora la velocità rilevata sia consona a quanto offerto dal tuo gestore, dobbiamo andare a cercare quali possono essere gli altri fattori che possono provocare i problemi di freeze durante la visione dei contenuti di DAZN. Nel caso in cui invece avessimo riscontrato problematiche importanti sulla connessione, andremo ad osservare in ordine: la congestione della rete del tuo provider, nel momento dell’evento, la distanza tra il modem centrale e l’armadio stradale, qualità del doppino in rame presente nella tua abitazione e la bontà del modem che utilizzi.

Qualche consiglio per eliminare i problemi di Dazn

Qualora invece, il segnale in ingresso a casa, garantisca comunque una buone velocità di connessione, dovremo controllare altro. Ci sono infatti, diversi accorgimenti da mettere in atto al fine di migliorare il tuo streaming e la maggior parte di questi sono veramente facilissimi da attuare. In primis ad esempio, prova semplicemente a spostare il router più vicino possibile al decoder o al televisore che utilizzi per vedere i contenuti. Sembra irrilevante ma vi assicuriamo che una semplice parete o anche solo un metro di distanza può essere importantissimo. Qualora questa operazione sia impossibile da attuare per problematiche strutturali della casa o del locale in cui vi trovate, provate questa alternativa.

I ripetitori wi-fi, possono migliorare lo streaming di Dazn

In commercio si trovano degli apparecchietti semplicissimi che una volta collegati ad una presa elettrica, permettono di amplificare e ritrasmettere il segnale wi-fi, proveniente dal router, come se il router stesso si trovasse in quella posizione. questo potrebbe decisamente aiutarvi nell’intento di far arrivare il segnale in maniera forte, anche su un ricevitore che si trova due o tre muri dopo il modem stesso. Se anche facendo questo, non riuscite proprio a migliorare la situazione, prova l’estrema ratio, ovvero: scollega altri dispositivi connessi al Wi-Fi per poter usufruire di una migliore connessione, nel momento in cui stai vedendo una partita su DAZN. Puoi anche rivolgerti al servizio clienti del tuo provider per avere maggiori informazioni e consigli legati al tuo specifico caso.

 

Alessandro Righi

Impostazioni privacy