Controlli sul tuo conto: ecco quando scattano e perché

0
68

Se ti stai chiedendo quando e come scattano gli accertamenti sul tuo conto corrente da parte dell’Agenzia delle Entrate, ti trovi nel posto giusto. Oggi infatti vi sveleremo tutti i trucchi per evitare di finire nei guai. Andiamo a scoprire come funziona. 

Sappiamo tutti che pagare le tasse è un obbligo, queste servono per soddisfare i bisogni pubblici di tutti i cittadini e per garantire il benessere della comunità. Ma attenzione, se non si hanno i soldi per pagarle si finisce in guai seri. Per questo motivo, vi sveleremo come evitare i controlli da parte dell’Agenzia delle entrate sui vostri conti correnti.

Controlli conto corrente
Controlli conto corrente? Ecco come funziona

Chi non paga le tasse è ritenuto dalla legge un debitore con l’Erario. Questo vuol dire che riceveremo a casa un avviso bonario in cui ci chiederanno di risanare il debito. Attenzione però, generalmente aggiungono una mora del 10% per mancato pagamento. Se anche in questo caso non si paga, ci arriverà a casa una cartella esattoriale con sanzioni del 30%.

Ci sono però anche molte persone che prendono i soldi in nero, in questo modo riescono a farla franca e a sfuggire dal fisco. Premettendo che si tratta di un’operazione illegale, a breve vi aiuteremo a capire dove mettere i soldi non dichiarati. Andiamo a scoprire tutti i dettagli.

Controlli sul conto corrente: ecco come evitarli

In Italia, sempre più persone si ritrovano a lavorare il nero, purtroppo si tratta di una situazione che nel nostro paese colpisce la maggior parte della popolazione. C’è chi vuole fare il furbetto per non pagare le tasse e chi invece è costretto ad accontentarsi perché non trova un altro lavoro.

Sappiamo anche che tenere i soldi in contanti in casa è abbastanza pericoloso, infatti potrebbero entrare i ladri e fare un bel bottino. Allo stesso modo è sbagliato anche versarli sul proprio conto, in questo modo il Fisco si accorgerebbe che qualcosa non funziona.

Infatti, l’Agenzia delle Entrate è sempre in allerta di fronte ad un versamento sospetto, motivo per cui bisogna prestare molta attenzione a ciò che si fa. Ma attenzione, i controlli sul conto corrente partono anche quando si effettuano spese superiori del 20% rispetto al nostro reddito dichiarato.

Controlli conto corrente
Ecco come evitare il controllo sul tuo conto corrente da parte dell’Agenzia delle entrare

Anche il trasferimento di denaro di conto in conto può essere un sospetto per il Fisco. Per questo motivo è importante inserire sempre la giusta causale quando si fanno i bonifici tra amici e parenti.

Quindi se non sapete dovete mettere i soldi in contanti vi consigliamo di inserirli all’interno di una cassette di sicurezza. Voi cosa ne pensate?

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here