Funghi: il trucco per essiccarli perfettamente

0
49

Esistono diversi metodi antichi per essiccare correttamente i funghi: scopriamoli insieme tutti, analizzandoli nel dettaglio.

La fase di essiccazione dei funghi risulta fondamentale affinché il prodotto si mantenga a lungo. In questo modo, potremo consumarlo quando vogliamo, conservandolo in un luogo fresco e asciutto. Esistono diversi metodi di essiccazione dei funghi, ma prima vediamo insieme come preparare precedentemente il prodotto.

Funghi, ecco come essiccarli correttamente (Pexels)
Funghi, ecco come essiccarli correttamente (Pexels)

Prima di tutto, occorre tagliare i funghi a lamelle dello spessore di circa tre oppure quattro centimetri; a questo punto, possiamo procedere con la fase di essiccazione, prediligendo il metodo più in linea con le nostre necessità. Scegliendo l’essicazione naturale infatti (senza olio oppure aggiunta di ingredienti chimici) è possibile gustare il fungo senza che si alteri il sapore oppure la sostanza. Vediamo insieme tutti i dettagli a questo proposito.

Funghi, metodi di essiccazione

  • Essiccatore

Dopo aver preparato i funghi come spiegato precedentemente, potete riporli nelle griglie dell’essiccatore, facendo attenzione a distanziare ogni pezzo del prodotto. A questo punto, azionate il dispositivo impostando tempo e temperatura, in base alle istruzioni dello strumento. L’essiccatore quindi preleverà aria dall’ambiente per poi concentrarla sui funghi, essiccandoli come da manuale.

  • Sole

Prendete dello spago ed inserite i pezzi di fungo, mantenendo una buona distanza tra un pezzo e l’altro. A questo punto, prendete il classico stendino e posizionatelo in una zona arieggiata con luce diretta del sole. Appendete quindi i funghi e lasciateli riposare fino a completa essiccazione.

Funghi, metodi di essiccazione (Pexels)
Funghi, metodi di essiccazione (Pexels)
  • Forno

Impostate il forno a 45 gradi ventilato, prendete una teglia e sistemate i funghi sulla carta forno. A questo punto, lasciateli riposare al suo interno per un’ora. Passato il tempo previsto, tirate fuori la teglia e girate le parti del fungo, in modo che possa essiccarsi completamente. Dopodiché, lasciateli raffreddate e conservateli come più vi aggrada.

  • Microonde

Prendete un piatto e distanziate bene i funghi (non devono essere sovrapposti); impostate il dispositivo alla massima potenza ed inserite il piatto, lasciandolo agire per due minuti. Dopodiché, girate i fughi e fate andare il microonde per altri due minuti. Il gioco è fatto, i vostri funghi risulteranno completamente essiccati.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here