Bergamo, auto in panne sulla A4: scende e prova a spingerla. E’ stata l’ultima decisione della sua vita

0
442
Fonti ed evidenze: Corriere della Sera, Giorno

Un richiedente asilo di 24 anni è stato travolto in autostrada nei pressi di Bergamo. Il giovane era sopravvissuto alla traversata in mare su un barcone.

Si chiamava Koffi Foffie Romaric Adjei e aveva solo 24 anni. Era ivoriano, arrivato in Italia come richiedente asilo e viveva a Seriate, in provincia di Bergamo e lavorava come operaio nel bresciano. Nessuno è riuscito ad evitare la tragedia.

 

Il giovane stava tornando a casa percorrendo l’autostrada A4 in direzione di Venezia. In auto con lui una 24enne nigeriana residente a Locate Triulzi e un indiano di 25 anni, di Bagnolo Mella, in provincia di Brescia. All’improvviso, intorno alle 3 di notte, il veicolo si è fermato nel tratto compreso tra Trezzo d’Adda e Capriate San Gervasio perché avevano finito la benzina. Koffi Foffie Romaric Adjei è sceso e ha cominciato a spingere la sua Fiat Bravo mentre gli altri due amici  sono rimasti a bordo. Mentre spingeva l’auto, l’ivoriano solo per un soffio non è stato investito da una Opel Mokka con due giovani a bordo. La Opel ha schivato il ragazzo, ma il camion, condotto da un moldavo, che è sopraggiunto subito dopo non ce l’ha fatta e l’ha travolto. L’impatto è stato violentissimo.  Scattato l’allarme, sul posto la centrale operativa del 118 ha inviato sul posto tre ambulanze e due automediche ma quando il personale sanitario ha raggiunto il luogo dell’incidente per il 24enne ivoriano non c’è stato nulla da fare se non constatare il decesso. Gli amici della vittima, invece sono stati portati all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. A quanto risulta il 24enne era orfano, i genitori erano morti in guerra. Era arrivato in Italia su un barcone come richiedente asilo, in Italia aveva solo un’amica di famiglia che lui considerava una zia. La donna, appresa la disgrazia ha commentato sconvolta: “E’ riuscito a superare il mare e ora è morto così, in strada”.

Nella medesima notte un altro sinistro si è verificato sulle strade della Lombardia. Sulla provinciale 91 nel territorio di Varzi, in provincia di Pavia, un uomo di 71 anni, Lino Braga,  ha perso la vita cadendo dal suo scooter.  L’anziano ha perso il controllo della sua due ruote, ma per motivi che sono ancora in fase di accertamento. Nonostante l’arrivo sul posto di un’auto medica con il rianimatore a bordo e dell’ambulanza da Varzi non c’è stato nulla da fare. Pochi giorni fa, da tutt’altra parte d’Italia, a Monopoli – Puglia – due anziani hanno perso la vita e la nipotina di 7 anni è finita in coma: i tra stavano rientrando a casa dopo una giornata trascorsa al mare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here