Sci: due gravissimi incidenti, rovinano la vittoria della Brignone in superG -video-

0
107

Sci: nel SuperG del passo San Pellegrino vince Federica Brignone, ma 2 sciatrici in gara cadono e si infortunano gravemente.

Si è svolto oggi sulle nevi del Passo del San Pellegrino in Val di Fassa, il superG  valido per la Coppa del Mondo di sci alpino femminile 2020-2021. La gara dal punto di vista sportivo, ha visto il trionfo di Federica Brignone, che con la vittoria di oggi, ha eguagliato la mitica Deborah Compagnoni, diventando insieme all’atleta di Torino, la sciatrice azzurra che ha vinto di più in coppa del mondo; La giornata di festa per i colori italiani però, è stata purtroppo,  in parte rovinata,  da due gravissimi infortuni, occorsi a 2 delle atlete scese dopo Federica.

La prima caduta del superG in val di Fassa

Il caldo anomalo di questi giorni infatti, con l’avanzare della gara, ha man mano segnato la pista specie nella parte alta, creando problemi a diverse atlete che sono scese con pettorali alti; Una di queste, la norvegese Kajsa Vickhoff Lie dopo essere partita fortissimo, si è sbilanciata in una curva e perdendo il controllo dello sci esterno, si gira su se stessa e finisce con il cadere violentemente a terra. Purtroppo per lei, nella caduta, gli attacchi degli sci non si sono sganciati e la ripidità della pista in quel punto, l’ha fatta rotolare per diversi metri, fino a far terminare la sua corsa contro le reti di protezione. Le immagini sono state bruttissime e si è capito subito che l’infortunio era serio. Sul posto fortunatamente sono subito intervenuti i soccorsi che dopo averla caricata sull’elicottero, hanno accompagnato, la sfortunata atleta, presso l’ospedale di Trento.

Il secondo infortunio

Neanche il tempo di liberare la pista e  far arrivare un secondo elicottero che il dramma si è ripetuto. L’austriaca Rosina Schneeberger infatti, dopo diversi minuti di sosta, fa ripartire la gara, ma forse per la tensione accumulata, sbaglia l’ingresso in una porta e finisce con il cadere violentemente a terra anche lei. Dalle immagini si nota subito che, anche all’ atleta austriaca purtroppo, non si sono sganciati gli attacchi e il rotolamento a terra con gli sci ancora agganciati, hanno causato grandissime sollecitazioni, anche alle gambe, della Schneeberger.

Anche in questo caso, le immagini sono state terribili e le urla di dolore della sfortunata atleta, acuiti dal silenzio della vallata, hanno fatto subito capire, anche questo secondo infortunio era serissimo. Anche la giovane atleta austriaca è stata prontamente soccorsa dai sanitari e caricata sull’elicottero del soccorso alpino, per essere trasportata nel vicino ospedale di Trento. Per la cronaca, come detto la vittoria è andata a Federica Brignone, secondo posto per Lara Gut e terzo per la svizzera Corinne Suter. Ottima prova anche per la Curtoni, per la Marsaglia e per la Bassino, rispettivamente quarta, quinta e sesta. Ecco la classifica delle prime dieci:

 

1 Federica Brignone Ita con il tempo di 1:14.61
2 Lara Gut-Behrami Svi a 59 centesimi
3 Corinne Suter Svi a 72 centesimi
4 Elena Curtoni Ita a 78 centesimi
5 Francesca Marsaglia Ita a 83 centesimi
6 Marta Bassino Ita a 86 centesimi
7 Ragnhild Mowinckel Nor a 90 centesimi
8 Tamara Tippler Aut a 1.17 centesimi
9 Tessa Worley Fra a 1.49 centesimi
10 Breezy Johnson Usa a 1.54 centesimi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here