L’aspirina nella maschera? Sembrerai una ventenne in pochi minuti

0
75

L’aspirina nella maschera? Ti elimina le rughe: il particolare utilizzo a livello cosmetico che potrebbe portare benefici.

La cura della propria pelle e del proprio corpo è uno dei pensieri principali di tantissime persone, specie quando si comincia ad avere qualche anno in più o si supera la fase adolescenziale.

aspirina maschera
L’aspirina nella machera: il composto per la pelle anti-rughe (foto: Pixabay).

Sapevi però che, a livello cosmetico, l’aspirina messa nella maschera pare essere davvero utilissima contro le rughe? Ecco il particolare utilizzo diverso dal solito che potrebbe portare benefici.

L’aspirina nella maschera? Ti elimina le rughe: il suo utilizzo

Prima di parlare dell’utilizzo dell’aspirina nella maschera, è bene ricordare che qualora ci siano problemi particolari alla cute o allergie, ogni passo va studiato insieme al proprio medico di fiducia.

Per quanto riguarda le maschere di bellezza, stando a quanto riportato da Pianetadonne l’aspirina nella maschera potrebbe avere un importante effetto a livello cosmetico; l’acetil salicilico contenuto fa parte dei beta-idrossiacidi, comunemente chiamato uno degli “acidi della frutta” insieme agli alfa-idrossiacidi.

Nel giusto modo, come suggerisce la fonte, l’aspirina si può quindi utilizzare per creare una maschera per curare la pelle del viso; negli ingredienti 4 compresse di aspirine macinate in polvere, da miscelare insieme a un cucchiaio di yogurt bianco e un cucchiaino di miele. Ovviamente, le aspirine non vanno in alcun modo ingerite, ma semplicemente ridotte in polvere con un comunissimo batticarne da cucina.

Una volta mischiati gli ingredienti in un’apposita ciotola e creato il composto, la maschera si può passare sul viso con un classico pennello; lasciando agire per mezz’ora e poi riasciacquando con cura con acqua tiepida, sembrerebbe ci siano davvero ottimi risultati.

aspirina maschera
La maschera per il viso fatta con aspirine macinate, yogurt e un cucchiano di miele (foto: Pixabay).

E’ consigliato fare la maschera la sera, per poi proteggere la pelle nel giorno dopo con un filtro solare abbastanza alto; nel giro di qualche settimana, con una maschera fatta magari ogni due settimane, si potrebbero ottenere risultati più che positivo.

Ricordiamo che l’articolo ha il solo scopo divulgativo; nel caso di particolari problemi è sempre bene consultare prima di tutto un esperto del settore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here