Fisco: condono dei debiti non prima del 31 ottobre, oltre 2 milioni di italiani in attesa

0
153

Due milioni di italiani in attesa dello stralcio delle cartelle esattoriali. Vediamo cosa accadrà nei prossimi mesi.

Ad oggi – riferisce Il Giornale sono circa 2 milioni e mezzo i cittadini in Italia in attesa del condono delle cartelle esattoriali, ossia l’annullamento dei loro debiti con l’Erario e l’Inps. Ma vedersi stralciare le cartelle e i debiti,  dovranno aspettare fino al 31 ottobre 2021, data in cui si procederà alla cancellazione dei ruoli di importo fino a 5mila euro che vanno dal primo gennaio 2000 al 31 dicembre 2010. Circa 16 milioni di incartamenti, che rientrano nel decreto di sanatoria previsto dal decreto legge Sostegni. Nell’elenco non verranno, invece,  inserite quelle persone che superano l’imponibile di 30mila euro. La conversione del Decreto Sostegni bis ha fatto slittare ulteriormente i termini di versamento delle imposte. Il ché, se da un lato, soprattutto per i piccoli risparmiatori ha costituito una certe forma di serenità, d’altro canto si trovano a dover pagare tutto d’un sol botto.

Si tratterà di un lavoro di estrema precisione che sarà gestito totalmente dall’ Agenzia delle entrate seguendo una serie di step.  Il rimborso – spiega Il Sole24Ore –  verrà effettuato in due rate: la prima –  di ammontare non inferiore al 70% del totale – entro il 31 dicembre 2021. La seconda rata avverrà entro il 30 giugno 2022. Agli enti creditori, invece, arriverà entro il 30 novembre l’elenco delle quote annullate per poter procedere alla cancellazione a seguito dell’annullamento e all’eliminazione dalle scritture patrimoniali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here