lunedì , 21 Ottobre 2019
Home » Auto » Parco auto circolante
Parco auto circolante

Parco auto circolante

Spesso parlo di auto su questo sito ma non ho ancora avuto la possibilità di discutere dove nel mondo l’auto è popolare e vista come un oggetto indispensabile. In Italia, complice la necessità di dover spesso raggiungere luoghi isolati per lavorare unitamente ad una poca capillarità dei trasporti pubblici, le automobili sono ancora i veicoli preferiti per gli spostamenti. In Europa la tendenza ad acquistare un’auto è invece in calo e da qualche anno si preferisce il carsharing.

Auto circolanti nel mondo

Potremmo considerare il possesso di un’auto come una cosa scontata, ma ci sono molti paesi nel mondo in cui le automobili non sono ancora così diffuse. In Asia ed in Africa si trovano i luoghi dove l’auto è poco popolare e si preferiscono mezzi alternativi come biciclette e moto di piccola cilindrata per gli spostamenti quotidiani. In compenso il Nord America e l’Australia sono i posti dove l’auto è più diffusa a causa delle immense distanze da dover coprire per via della bassa densità di popolazione. In questi luoghi anche il costo del pieno, dei lubrificanti e degli pneumatici è generalmente inferiore a quello degli altri paesi e questo fa in modo che le auto abbiano costi di gestione nettamente inferiori e cilindrate più alte.

Automobili circolanti in Europa

Nelle nazioni occidentali c’è molto interesse sulle auto ibride. Questi tipi di auto hanno un motore elettrico che viene ricaricato da un motore a combustione interna. Dopo aver inquinato con la rivoluzione industriale dove tutto era ammesso in nome del progresso, adesso la tendenza è ecologista anche grazie alla diffusione dei dati sugli effetti nocivi provocati nell’ambiente da parte dei veicoli. Gli europei stanno acquistando auto sempre più rispettose dell’ambiente e che consumano molto meno carburante rispetto a quelle degli anni ’70 e ‘80. Le ibride, sono una scelta eccellente per chi ha a cuore l’ambiente e non ha bisogno di fare quotidianamente viaggi molto lunghi. Per via dei piccoli spostamenti giornalieri, sempre più persone passano alle auto ibride perché il maggior costo d’acquisto è compensato dalla minore spesa sulla componente carburante. Siamo certi che il prossimo decennio apparterrà alle ibride e quando si diffonderanno ovunque le colonnine di ricarica, il futuro sarà delle ibride plugin.

Spesso parlo di auto su questo sito ma non ho ancora avuto la possibilità di discutere dove nel mondo l’auto è popolare e vista come un oggetto indispensabile. In Italia, complice la necessità di dover spesso raggiungere luoghi isolati per lavorare unitamente ad una poca capillarità dei trasporti pubblici, le automobili sono ancora i veicoli preferiti per gli spostamenti. In Europa la tendenza ad acquistare un’auto è invece in calo e da qualche anno si preferisce il carsharing. Auto circolanti nel mondo Potremmo considerare il possesso di un’auto come una cosa scontata, ma ci sono molti paesi nel mondo in…

In Italia come siamo messi?

Sostenibilità

Per molto tempo gli italiani hanno preferito avere un'auto grande: il “macchinone” rappresentava lo status symbol del benessere. Negli anni ’90 la tendenza ad abitare lontano dai rumori del centro, dava la possibilità di possedere auto di grosse dimensioni. Oggi quello che 30 anni fa era hinterland è stato inglobato dalle città in espansione e gli acquisti si sono orientati verso le utilitarie del segmento A per ovvi motivi di parcheggio. I problemi legati alla sicurezza sono stati superati dalla legge che impone, su tutte le auto, i principali dispositivi come airbag, ABS e controllo di stabilità. Inoltre le utilitarie hanno dimensioni sempre maggiori che possono essere paragonate ad automobili del settore medio di qualche anno fa. Anche il segmento B è tenuto in considerazione dato il maggior numero di offerte da parte delle case automobilistiche.

User Rating: 3.8 ( 1 votes)