domenica , 18 novembre 2018
Home » Fai da te » Come rinnovare la patente moto scaduta
patente scaduta

Come rinnovare la patente moto scaduta

La vostra patente è ancora valida oppure è già scaduta? Lo potete sapere soltanto aprendo il portafogli e controllando la data di scadenza in quanto il Ministero dei Trasporti, a causa delle ristrettezze economiche, ha perso la buona abitudine di avvisare per tempo tramite lettera come faceva una volta.
Meglio tenerlo a mente, perché una disattenzione del genere può costare davvero cara.
Tolleranza zero: non ci sono giorni di tolleranza, non come l’assicurazione che vi copre comunque altri 15 giorni dalla scadenza. Se siete fermati dalle Forze dell’Ordine e la vostra patente risulterà scaduta, oltre ad una multa vi sarà anche il ritiro del documento.
La patente ritirata dalle Forze dell’Ordine viene spedita alla Prefettura di competenza e per riaverla, bisognerà effettuare una visita medica per poi presentarsi con il certificato ottenuto all’ufficio patenti della Motorizzazione. Questo ufficio provvederà a rinnovarla.
Se poi siete temerari e guidate durante il periodo in cui vi hanno ritirato la patente rischiate una multa variabile d’importo che arriva fino a superare i 7000 euro, oltre ovviamente al fermo amministrativo della vostra moto.
Inoltre è meglio rinnovarla anche se non si guida per vari motivi, perché se la patente risulta scaduta da più di 3 anni bisogna rifare da zero gli esami.
Le patenti moto vanno rinnovate ogni 10 anni fino al compimento del 50° anno di età del conducente, ogni 5 anni dal 51° anno di età al 70° anno di età, ogni 3 anni dal 70° allo 80° anno di età ed ogni 2 anni per gli ultraottantenni.
Per rinnovare la patente occorre superare una visita medica che accerti lo stato di buona salute e che conferisce l’idoneità a guidare.
La visita può essere prenotata da un medico presente nelle liste dei dottori abilitati dalla ASL o più facilmente rivolgendosi a qualsiasi ufficio ACI, oppure presso una scuola guida, oppure in un’agenzia di pratiche auto.
Se dalla visita si risulterà idonei, il medico rilascerà un certificato temporaneo che autorizza a guidare la vostra moto nel territorio nazionale e contestualmente verrà inviata una comunicazione al Ministero dei Trasporti.
Il vecchio talloncino da applicare sulla patente non esiste più e quindi riceverete a casa la nuova patente con data di scadenza rinnovata.
A disposizione di chi rinnova la patente c’è il numero verde 800.232.323 attraverso il quale sarà possibile conoscere lo stato delle proprie pratiche.
I costi per il rinnovo della patente, ad oggi sono: 25,00 € divisi in 16 euro sul c/c 4028 + 9 euro sul c/c 9001. Usate solo bollettini prestampati distribuiti presso gli uffici postali e gli uffici della motorizzazione. 6,80 € per le spese di spedizione della nuova patente. A questi costi bisogna aggiungere quello per la visita medica.

Tutto su Alex Grimaldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.