venerdì , 20 luglio 2018
Home » Sport » Moto, il mercato continua a salire: Piaggio in testa alle vendite
vespa

Moto, il mercato continua a salire: Piaggio in testa alle vendite

Meglio del 2017, che pure era stato un anno di segni più: il mercato delle immatricolazioni di moto e scooter in Italia in questi primi mesi del 2018 offre diversi spunti di ottimismo, grazie in particolare alle buone performance della Piaggio.

Una crescita a doppia cifra, nonostante uno scenario economico non favorevole e gli effetti negativi della lunga fase di incertezza politica: il mercato delle moto in Italia va avanti e prosegue la sua stabilizzazione nonostante un contesto complicato, e per una volta tornano a “brillare” anche i brand tricolore, con il Beverly che interrompe il dominio della Honda nel segmento dei “piccoli”, bissando il risultato di aprile.

La Piaggio in vetta agli scooter.

Come nel mese precedente, infatti, il primo posto assoluto tra gli scooter venduti a maggio 2018 in Italia è stato appannaggio del Piaggio Beverly 300, che ha nuovamente scalzato l’inossidabile terna dei ruote alte Honda, ovvero l’Honda SH nelle tre cilindrate 150, 300 e 125, e lo Yamaha XMAX 300, che chiude la top five; anche i “fratelli” del Liberty, i modelli descritti negli approfondimenti di Infomotori, si comportano comunque bene, tanto che nei primi 20 posti di questa classifica ci sono ben sei modelli di scooter Piaggio, che risulta così la marca più “rappresentata”.

Il mercato in Italia.

A livello assoluto, i dati complessivi delle vendite di scooter nei cinque mesi premiano ancora gli orientali, con la Honda che occupa le prime tre posizioni del podio, incalzate però dal Beverly Piaggio (medaglia di legno) e dal Liberty, che sale al sesto posto. In termini percentuali, il mercato degli scooter a maggio ha fatto segnare un aumento delle vendite pari al 6,7 per cento rispetto a un già positivo 2017, con un totale di 18.685 unità immatricolate.

Bene le moto.

Ancora più sostenuto è il ritmo delle vendite degli over 50: il segmento delle moto ha infatti fatto registrare una crescita del 18,1 per cento rispetto all’anno scorso, con 13.226 unità immatricolate; anche in questo caso ci sono piccole variazioni tra i protagonisti delle vendite, perché a conquistare lo scettro di preferita dagli italiani a maggio è stata la rinnovata Honda Africa Twin 1000, mentre al secondo posto è salita la Yamaha Tracer 900, che in questi mesi ha anche lanciato l’inedita versione GT. Solo terza la BMW 1200 GS, che però si mantiene saldamente in vetta alle vendite complessive anche in questo 2018.

Segnali di crescita.

Le buone performance del mese di maggio hanno consentito una ripresa globale al dato delle immatricolazioni, che nel periodo tra gennaio e maggio del 2018 segnano così un incremento rispetto alla stessa fase del 2017, chiudendo in positivo i primi cinque mesi dell’anno. Per la precisione, il periodo si è chiuso a più 7,4 per cento sul precedente, superando in termini quantitativi traguardo delle centomila unità, con 102.756 immatricolazioni.

Le moto raggiungono gli scooter. Il contributo maggiore a questo risultato arriva ancora una volta dalle moto, che mettono a segno 47.506 unità vendite, vale a dire una crescita del 12,4 per cento, mentre gli scooter hanno totalizzato 55.250 immatricolazioni e quindi un più 3,4 per cento. Un quadro piuttosto “curioso“, se si pensa che solo tre anni fa in Italia si vendevano due scooter per ogni moto, mentre invece attualmente le differenze si stanno riducendo pur in una situazione di crescita generalizzata.

Tutto su Ivan Lapicirella