venerdì , 23 Agosto 2019
Home » Fai da te » Come levare il ghiaccio dal parabrezza
Come levare il ghiaccio dal parabrezza

Come levare il ghiaccio dal parabrezza

Sciogliere il ghiaccio velocemente dal parabrezza congelato è quello che ogni automobilista vorrebbe quando si ha fretta, ma la rigida temperatura notturna ha creato una lastra di ghiaccio sul vetro anteriore.
Per prevenire il ghiaccio sul parabrezza si può utilizzare un liquido deghiacciante fai da te una sorta di spray antighiaccio fatto in casa oppure affidarsi a prodotti industriali più rapidi ed efficaci.
Tutto sta nel capire se si vuole anteporre il risparmio alla praticità oppure l’ecologia alla velocità di scongelamento.
Se si hanno delle spazzole tergicristallo rumorose che non puliscono ogni rimedio sarà vanificato e quindi è meglio sostituire i tergicristalli durante la stagione invernale quando pioggia e neve rendono più gravoso il lavoro di questi indispensabili accessori.

Prevenire ghiaccio parabrezza

Un metodo per prevenire il congelamento del vetro anteriore è coprirlo con una protezione removibile prima di lasciare l’auto od il furgone all’aperto. Questa è una soluzione pratica e che non prevede l’utilizzo di prodotti chimici, metodo che però ha i suoi limiti se non si utilizzano coperture adeguate. Molti usano coprire il parabrezza con vecchi tappetini in disuso, cartoni o coperte di lana: il problema sorge quando la lastra di ghiaccio salda queste coperture artigianali al vetro e crea una coltre gelata anche sopra le coperture stesse. Si ha l’effetto impiallacciato dove tutto viene sigillato dal ghiaccio e paradossalmente diventa ancora più difficile da scongelare. Ci sono in commercio apposite coperture per tutte le dimensioni, facili da rimuovere e che spesso hanno estremità magnetizzate in modo da aderire perfettamente ed evitare che il vento le porti via.

Deghiacciante fatto in casa

Una miscela tramandata da padre in figlio, anch’essa con i suoi limiti, parrebbe essere acqua ed aceto con varianti regionali degni di una vera ricetta italiana.
C’è chi usa 1/3 di acqua e 2/3 di aceto, c’è chi aggiunge il sale e c’è persino chi unisce l’alcool denaturato in misura variabile alla temperatura esterna.
L’intruglio andrebbe spruzzato la sera prima per evitare che la brina o la neve si trasformino in ghiaccio.
I limiti di questo discutibile metodo sono parecchi come pure i quesiti che sorgono:

  • se dopo averlo spruzzato piove, dove va a finire la “patina protettiva” fai da te?
  • sale, aceto, alcool denaturato non faranno un po’ male alle guarnizioni?
  • le sottili lamine in gomma dei tergicristalli resisteranno alla pozione corrosiva?

Preferiamo evitare miscugli strani e se proprio ci si trova in emergenza molto meglio versare ripetutamente acqua FREDDA magari proveniente da una o più bottiglie riempite e lasciate fuori un paio di minuti.

Raschietto

Il classico raschino da ghiaccio è la soluzione più green ed anche quella che richiede meno tecnica in assoluto, basta saper grattare via il ghiaccio. Se da un lato il raschietto è un sistema valido ed efficace, dall’altro va usato tenendo conto degli altri in particolar modo pedoni, ciclisti e motociclisti.
Le lastre di ghiaccio vanno levate dal vetro in un posto che non sia di passaggio oppure frantumate e disperse rapidamente quando toccano terra perché tendono a saldarsi nuovamente creando zone scivolose e quindi molto pericolose per gli utenti della strada con meno di 4 ruote.

Spray antighiaccio

In commercio esiste un’infinità di deghiaccianti con base neutra per sciogliere all’istante il ghiaccio dal parabrezza. Questi prodotti sono molto pratici e non richiedono preparazione.
Se la sera prima vi siete dimenticati di coprire il vetro anteriore, se non avete i guanti per usare il raschietto senza congelarvi le mani, se volete proteggere le guarnizioni e le parti in gomma dell’auto da ingottamento, questi prodotti fanno al caso vostro. Un deghiacciante spray è facile da conservare in auto oppure in casa. Si agita, si spruzza ed il ghiaccio comincia a sciogliersi velocemente. Si può usare anche su portiere e serrature anche se su queste parti dell’auto consigliamo sempre una buona dose di WD 40 quando le temperature scendono parecchio.

Acqua calda? No grazie!

Alcuni credono di fare la genialata versando acqua calda o tiepida sul vetro gelato. Il rischio maggiore è che per differenza di temperatura il vetro esploda. Il rischio si trasforma in seria possibilità quando il parabrezza è già segnato da scheggiature o graffi. Il vetro va incontro a shock termico dato da una variazione di temperatura che crea sforzi di trazione tra la parte fredda e quella calda. Se il parabrezza è nuovo e non segnato potrebbe creparsi, se invece ha già un po’ di anni e parecchie pietruzze prese durante i viaggi, potrebbe esplodere ed in quel caso lo spray deghiacciante non vi servirà di certo.

Sciogliere il ghiaccio velocemente dal parabrezza congelato è quello che ogni automobilista vorrebbe quando si ha fretta, ma la rigida temperatura notturna ha creato una lastra di ghiaccio sul vetro anteriore. Per prevenire il ghiaccio sul parabrezza si può utilizzare un liquido deghiacciante fai da te una sorta di spray antighiaccio fatto in casa oppure affidarsi a prodotti industriali più rapidi ed efficaci. Tutto sta nel capire se si vuole anteporre il risparmio alla praticità oppure l’ecologia alla velocità di scongelamento. Se si hanno delle spazzole tergicristallo rumorose che non puliscono ogni rimedio sarà vanificato e quindi è meglio sostituire…

Rimuovere il ghiaccio dalla macchina

Coprire il parabrezza
Spray home made
Deghiaccianti professionali

Tanti sono i modi, alcuni artigianali alcuni più efficaci, ma rimuovere la patina di gelo dal vetro anteriore è fondamentale per poter guidare in sicurezza quando le temperature scendono.

User Rating: No Ratings Yet !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.