martedì , 27 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Torrente: “A Vercelli servirà l’esperienza dei giocatori più esperti”
Torrente in crisi

Torrente: “A Vercelli servirà l’esperienza dei giocatori più esperti”

Alla vigilia della gara contro gli ex Borghese e Filkor, il tecnico biancorosso chiede ai giocatori con più esperienza di prendere la squadra per mano

 

Pro Vercelli, Verona e Vicenza. E’ questo il trittico di partite che attende il Bari nei prossimi sette giorni. La squadra di Torrente, in crisi di risultati e di gioco, dovrà tentare di fare più punti possibili per abbandonare quel quart’ultimo posto che fa paura ai sostenitori biancorossi. Al “Pioli” di Vercelli il tecnico biancorosso potrebbe dover rinunciare a Romizi ancora alle prese con problemi agli adduttori, mentre Torrente potrà nuovamente contare in difesa sull’apporto di Sabelli dopo che il difensore ha smaltito alcuni acciacchi di questi giorni. Questa, quindi, la probabile formazione che scenderà in campo domani pomeriggio a Vercelli contro gli ex Borghese e Filkor.

Lamanna tra i pali; difesa a quattro composta da Ristovski; Dosa Santos; Polenta ed uno tra Rossi e Ceppitelli. Centrocampo a tre con De Falco; Sciaudone e Bellomo. In attacco il tridente composto da Iunco; Caputo e Ghezzal.

 

Alla vigilia di una partita importante come quella di domani contro la Pro Vercelli, il tecnico biancorosso nella consueta conferenza stampa ha esordito parlando del momento no della squadra. “Quello del Bari è più un problema di testa che fisico. Questa squadra deve trovare una vittoria per sbloccarsi. Poi ci sono anche altre problematiche. Credo che in questo momento sia più un problema di testa che fisico”.

 

Torrente ha parlato anche della partita di domani a Vercelli. “Domani mi auguro che il Bari possa fare meglio della Pro Vercelli. Spero che il Bari possa ottenere un risultato importante sia per quanto riguarda la storia, visto che il Bari è da ottant’anni che non gioca a Vercelli, che per la classifica”.

 

Nelle ultime tre trasferte la squadra biancorossa ha sempre pareggiato. Ecco come ha analizzato il tecnico biancorosso questi pareggi esterni. “Sono stati tre pareggi diversi. Contro il Cittadella potevamo sicuramente fare meglio visto che si era in superiorità numerica. Contro il Cittadella avevamo una condizione fisica non delle migliori. A Cesena abbiamo fatto una buona gara e potevamo fare ed ottenere qualcosa in più. Con un po’ più di convinzione potevamo anche vincerla. A Terni abbiamo disputato un buona partita, purtroppo abbiamo creato poco. Quello di Terni non era sicuramente un campo facile.

Quello ottenuto è stato un risultato positivo. Fuori casa possiamo sicuramente fare meglio”.

 

Contro la Pro Vercelli, mister Torrente fa un appello ai giocatori più “anziani”. “Contro la formazione piemontese spero di poter recuperare giocatori importanti sia sul piano fisico che mentale. Mi riferisco ai più esperti. In questo periodo sono venuti un po’ meno giocatori importanti come De Falco che arrivava da uno stop di sei mesi, Ghezzal che rientrava dopo aver subito un brutto infortunio, Dos Santos che alterna buone prestazioni ed altre no a causa di problemi fisici che non gli hanno consentito di esprimersi al meglio. Anche Iunco non si è espresso al meglio perché fermo per infortunio. Anche lui ora si sta riprendendo. Quando questi giocatori esperti saranno al meglio trascineranno i giocatori giovani, le cose potranno migliorare. Spero che questo possa accadere già da domani”.

 

 

Di Micol Tortora

Torrente
Torrente

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.