domenica , 30 aprile 2017
Home » Bari Calcio » Torrente: “A Novara andiamo a giocarcela”

Torrente: “A Novara andiamo a giocarcela”

“Inoltre – ha aggiunto il tecnico – sono una squadra che se ha profondità, diventano micidiali”

 

Quella di domani per il Bari sarà una partita importante, visto che tornando dal Piemonte con un risultato positivo, si potrebbe chiudere definitivamente la pratica salvezza. Alla vigilia di questa delicata trasferta il tecnico biancorosso starebbe pensando a qualche cambiamento, soprattutto a centrocampo. Ecco cosa ha detto a tal proposito oggi in conferenza stampa. “Per domani penso di fare qualche cambiamento, soprattutto a centrocampo. Rientrerà di sicuro Defendi. Inoltre sto pensando se riconfermare uno tra Romizi e Bellomo”.

 

Poi Torrente ha parlato di Tallo, giocatore che sta bene fisicamente, ma che potrebbe utilizzare nel corso della gara. “Sabato scorso contro lo Spezia l’attacco si è comportato bene. Tallo sta bene fisicamente. Spero di utilizzarlo durante la gara”.

 

Il tecnico di Cetara oltre a confermare l’attacco, confermerà anche la difesa. “Confermerò la difesa dell’ultima partita visto che si sono comportati bene. Contro lo Spezia abbiamo subito poco. Mi è piaciuta la linea difensiva”.

 

Torrente crede che per uscire imbattuti dal “Pioli” ci vorrà una nuova prova di forza di tutto il collettivo così come si è visto sabato scorso. “Contro il Novara ci vorrà una grande prestazione, quasi perfetta. Giocheremo contro una squadra che sta bene, gioca bene e che ha fatto una rimonta incredibile. Andiamo a giocarcela come abbiamo sempre fatto. All’andata abbiamo subito una brutta sconfitta. Non partiamo battuti. Anche noi stiamo bene e andremo a Novara per cercare di portare via un risultato positivo”.

 

Il tecnico biancorosso sa che quella di domani per il Bari sarà l’ultima occasione per confrontarsi con una squadra di alta classifica. “Quella contro il Novara sarà l’occasione per confrontarci con una squadra di alta classifica e di qualità come il Novara. Mi piacerebbe provare a battere questa squadra anche perché vorrebbe dire chiudere il discorso salvezza. Non sarà facile perché loro hanno l’obiettivo dei playoff. Inoltre sul loro campo hanno fatto sempre bene, tranne l’ultima partita contro il Modena. Il Novara è una squadra di qualità”.

 

Torrente non si fida del calo che il Novara ha avuto contro il Modena. “Loro hanno avuto un calo, soprattutto contro il Modena. Sono calati fisicamente. In settimana, però, c’era stata una partita. A Padova, invece, hanno commesso diversi errori in fase difensiva. Il Novara è una squadra che in attacco ha un potenziale enorme. Quando ha la profondità, diventa micidiale. Bisognerà stare attenti alle loro ripartenze perché hanno un atteggiamento, sia in casa che fuori, uguale. Loro dovranno fare la partita per arrivare all’obiettivo dei playoff”.

 

A tre giornate dal termine nel tecnico di Cetara non c’è nessun rammarico di non aver potuto lottare fino in fondo per la massima serie a causa dei sette punti di penalizzazione. “Non c’è nessun rammarico. Sapevamo di partire con una grossa penalizzazione dei sette punti con una squadra giovanissima, la più giovane del campionato. Già da inizio campionato sapevamo qual’era il nostro obiettivo. Siamo partiti fortissimi, poi abbiamo avuto quel periodo – no tra dicembre e febbraio. Siamo soddisfatti. Dobbiamo solo chiudere il discorso salvezza quanto prima. Personalmente non c’è nessun rammarico perché il nostro obiettivo è quello della salvezza e di valorizzare questi ragazzi”.

 

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.