domenica , 28 maggio 2017
Home » Bari Calcio » Torrente: “A Modena ci aspetta un’altra battaglia”

Torrente: “A Modena ci aspetta un’altra battaglia”

Domani sera al “Braglia”il tecnico biancorosso vuole dare continuità al risultato ottenuto sabato contro il Lanciano

 

I biancorossi compiono la remuntada. Contro il Lanciano, sotto di tre reti, i ragazzi di Torrente nella ripresa hanno prima raggiunto il pareggio e, poi, hanno superato la squadra dell’ex Gautieri. In 105 anni nella storia del Bari non era mai capitato che i biancorossi compissero una vera e propria rimonta con quattro goal realizzati in diciannove minuti, gli ultimi tre in sette minuti. A fine gara tutti i giocatori biancorossi erano entusiasti dell’impresa compiuta in campo, ma lo era ancor di più Torrente, il quale ha dichiarato che rimonte così non gli erano mai capitate ne come giocatore, ne come allenatore. Sicuramente il tecnico biancorosso non si scorderà tanto facilmente il 13 aprile 2013. Ora dopo l’importante vittoria di sabato tra il Bari ed il quint’ultimo posto ci sono due punti di differenza e tre squadre. Intanto per quanto riguarda la società domani scadrà il termine per il pagamento degli stipendi relativi ai mesi di gennaio e di febbraio. La società dovrà sborsare circa 700 mila euro.

 

Questa mattina è tornato a parlare mister Torrente, in conferenza stampa, in vista della gara di domani sera al “Braglia” contro il Modena. Il tecnico biancorosso ha esordito parlando ancora della vittoria di sabato. “Il 13 aprile 2013 sarà una data che non dimenticherò mai e credo che non lo faranno neanche i tifosi del Bari. Contro il Lanciano è stata una partita bellissima, indimenticabile”.

 

Torrente spera che anche il 16 aprile possa essere un’altra buona data. “Spero che possa essere una buona data e spero che possa essere positiva come lo scorso anno. Lo scorso anno nelle due trasferte a Modena ottenemmo sei punti. Sarebbe bello iniziare queste due trasferte con un risultato positivo, con una vittoria anche se non sarà facile. Domani incontreremo una squadra che è in salute, molto fisica. Il Modena è una squadra che con l’arrivo di Novellino sta facendo bene. Ci aspetta un’altra battaglia calcisticamente parlando”.

 

Il tecnico biancorosso si augura che i suoi ragazzi, dopo la bella vittoria di sabato, non si rilassino. “Spero proprio di no perché noi non ce lo possiamo permettere. Lo abbiamo già visto sia a Reggio che contro il Lanciano che come abbiamo perso di concentrazione siamo andati sotto. In questo momento commettere degli errori con squadre come Modena e Sassuolo sarebbe deleterio perché poi sarebbe complicato recuperare. Dobbiamo avere sempre la tensione giusta, l’atteggiamento giusto e lo spirito giusto. Non abbiamo ancora fatto niente, il cammino è ancora lungo, difficile e dobbiamo rimanere con i piedi per terra e avere sempre tanta umiltà. Guai ad aver cali”.

 

Torrente pensa che contro il Modena sarà importante l’approccio alla gara. “Sarà importante l’approccio alla partita soprattutto nei primi minuti, visto che sia a Reggio che contro il Lanciano dopo trenta secondi la prima e dopo cinquanta la seconda abbiamo preso goal. Ci vuole un po’ più di attenzione. Ho parlato con i ragazzi, ci vuole un atteggiamento diverso, un’applicazione e una concentrazione diversa in tutte le situazioni che si verificano durante la partita. In questo momento se sbagli, ti puniscono. Quindi ci vorrà massima concentrazione”.

 

Dopo la vittoria con il Lanciano il tecnico di Cetara ha detto ai suoi ragazzi che ancora non si è fatto nulla. “Ancora non abbiamo fatto nulla. Abbiamo rischiato di perdere una partita complicandocela da soli. Il cammino è ancora lungo. Abbiamo due trasferte contro squadre importanti e bisognerà continuare ad essere concentrati e determinati perché se si perde una partita rischi di scivolare di nuovo in basso. Questo non lo vogliamo, i ragazzi lo sanno. Chiedo loro massima concentrazione. Quando siamo concentrati siamo una squadra difficile da battere”.

 

Per domani Torrente prevede di fare un turn – over cambiando uno – due giocatori per ogni reparto. “Sto pensando ad un turn -over. Domani parlerò anche con qualche ragazzo, chi sarà più stanco rimarrà fuori. Ho intenzione di fare un turn – over perché la partita disputata contro il Lanciano ti lascia sempre qualcosa sia a livello fisico che a livello nervoso”.

 

Domani la difesa del Bari si ritroverà di fronte il capocannoniere della serie B, Ardemagni. Sarà importante non commettere errori. Ecco, a tal proposito, cosa pensa Torrente. “Il Modena è una squadra fisica che ha centimetri in attacco. Inoltre Novellino sfrutta molto gli esterni. Bisognerà stare molto attenti”.

 

A questo punto il tecnico biancorosso ha affermato di aver parlato dopo la gara contro il Lanciano con Defendi. Ecco cosa ha detto. “Si, ho parlato con il giocatore. Lui sta facendo benissimo, inoltre è in una condizione sia fisica che mentale ottima. Per me può giocare in qualsiasi parte del campo. Sono contento perché è un grande professionista ed un ragazzo serio”.

 

Di Micol Tortora    

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.