sabato , 22 luglio 2017
Home » Motori » Soccorso stradale mezzi pesanti: carroattrezzi per camion e autobus
carroattrezzi

Soccorso stradale mezzi pesanti: carroattrezzi per camion e autobus

Il soccorso stradale per i mezzi pesanti

Un’assistenza stradale specialistica, formata da carroattrezzi di ampia portata, dedicati a camion, autobus e camper.

 

Un’auto in panne può causare problemi di circolazione stradale e problematiche personali all’automobilista coinvolto. Un automezzo pesante guasto o incidentato, ovviamente, può causare delle serie difficoltà se fermo sulla carreggiata, sia di circolazione che di sicurezza.

Chiamare subito il carroattrezzi? Sì, ma informandosi bene, dato che non tutti i sistemi di carroattrezzi sono adeguati per la rimozione obbligatoria degli autocarri, camion o camper, come previsto dal Codice della Strada.

 

È importante che la scelta di un servizio di soccorso stradale mezzi pesanti sia effettuata con carroattrezzi specializzati con traino, gru e sistemi di sollevamento, che consentano il rimorchio di automezzi pesanti fino alle sedi di riparazione del veicolo.

 

Diversi carroattrezzi riescono a trainare mezzi pesanti fino a 60 tonnellate, che vengono recuperati sia su tratti di strade urbane ed extraurbane, sia tramite il soccorso stradale in autostrada, dove i mezzi pesanti circolano in modo maggiore.

Se nel caso di autovetture e motocicli spesso è possibile riparare in loco il veicolo, tramite l’officina mobile di assistenza stradale, per i mezzi pesanti il soccorso si rende più adeguato tramite la rimozione, essendo veramente difficoltoso eseguire lavori di riparazione in loco, data la mole di camion e autotreni.

A meno che non si sfruttino le aree di sosta autostradali per piccoli interventi, in modo preventivo prima della chiamata al carroattrezzi.

Assistenza stradale automezzi pesanti

Il servizio di soccorso stradale per automezzi pesanti, per tanti motivi, va quindi effettuato in modo efficace e tempestivo, al fine di non creare ulteriori disagi alla circolazione stradale ed evitare situazioni di insicurezza.

 

Il trasporto mezzi pesanti prevede il prelievo e la rimozione dalla carreggiata, con destinazione finale verso un deposito della ditta (se vicino) oppure un deposito adibito ai mezzi pesanti ma, più probabilmente, verso un’officina adibita per l’assistenza meccanica di automezzi pesanti.

 

Nel caso di soccorso stradale camper, è possibile anche che il proprietario possa ospitare presso la propria casa l’automezzo ma, più attendibilmente, sarà motivato a veicolare il carroattrezzi verso un’autofficina adeguata.

 

Spesso le officine specializzate nelle riparazioni di autocarri, possiedono un loro servizio di carroattrezzi per mezzi pesanti con assistenza stradale, nei casi in cui siano possibili delle riparazioni in loco.

 

Si avvalgono di forche per traino di mezzi pesanti, montate dietro le autogru, per il recupero con carroattrezzi di veicoli pesanti come:

 

  • autocarri
  • furgoni
  • pullman e autobus
  • camper
  • autopompe
  • autobetoniere
  • autospurghi
  • trattori e macchine agricole

 

 

Il recupero e trasporto di mezzi pesanti e per trasporti eccezionali richiede una grande attenzione, riservata ad un servizio di soccorso stradale professionale con attrezzature adeguate.

Carroattrezzi adibiti al recupero e traino veicoli

L’attrezzatura per l’assistenza stradale dei mezzi pesanti è altamente specializzata e diversi carroattrezzi sono, quindi, dotati di quei dispositivi atti al recupero e trasporto con asse sollevato, di veicoli pesanti in avaria.

Il braccio gru viene ancorato al controtelaio del cabinato-carroattrezzi, per l’alzata del peso veicolo tramite cilindri idraulici e verricelli con una portata dalle 15 alle 30 tonnellate in vari casi.

La fune rinvia sulla forca sempre tramite un braccio gru di portata di circa 8-10 tonnellate.

Si tratta di carroattrezzi dotati di alti livelli di stabilità durante il recupero dei mezzi pesanti, tramite un allestimento con piedi idraulici stabilizzatori.

 

Una volta recuperati i mezzi pesanti in avaria e sollevanti per essere caricati sulla forca telescopica, è possibile il traino con asse sollevato di autocarri di circa 8.000 kg.

Gli allestimenti devono rispettare la legge di Direttiva Macchine CE, che attesta la conformità del carroattrezzi sui requisiti essenziali di sicurezza ed le norme tecniche di riferimento. Alcuni modelli, per migliorare la resa della sicurezza stradale, possiedono una telecamera posteriore con monitor.

 

A volte le autogru a disposizione dei carroattrezzi dedicati alla rimozione di mezzi pesanti vengono anche affittate per lavori di cantiere, essendo delle attrezzature per un’ampia portata di peso.

Quanto costa il soccorso stradale mezzi pesanti

I costi del servizio di recupero e trasporto autocarri sono sempre formulati in base alle tariffe nazionali ACI per il servizio di rimozione. Come per i veicoli leggeri, anche in questo caso è presente una tariffa di trasporto, in proporzione al chilometraggio effettuato dal carroattrezzi per l’andata e per il ritorno.

In diversi contratti di soccorso stradale, il conducente può richiedere anche l’intervento sul posto di un’officina mobile ma la manodopera e gli eventuali pezzi di ricambio restano a carico proprio.

 

In caso di chiamata al carroattrezzi per veicoli pesanti, le tariffe nazionali si differenziano per diverse modalità di soccorso stradale, recupero e traino degli automezzi.

 

Le tipologie di veicoli pesanti contemplate per le tariffe, si suddividono in:

 

  • Veicoli da 2.501 a 5.000 kg
  • Veicoli da 5.001 a 10.000 kg
  • Veicoli maggiori di  10.000 kg
  • Autotreni – Autoarticolati maggiori di 10.000 kg
  • Autobus maggiori di 10 m
  • Mezzi d’opera maggiori di 25.000 kg

 

 

Per l’intervento senza traino si va dai 201,90 ai 242,30 euro, a seconda della grandezza e del peso.

Per l’intervento con traino di soccorso, dai 201,90 agli 815,40 euro.

Per il recupero dei mezzi pesanti, si parte dai 285,30 per arrivare ai 1.464,30 euro.

 

Sono presenti, come sempre, maggiorazioni sugli orari notturni e i giorni festivi, con un aumento del 20% per il servizio effettuato dalle ore 22:00 alle ore 06:00 del mattino.

 

La tariffa di soccorso stradale comprende il traino fino alla sede del centro di assistenza intervenuto e, in caso di destinazione diversa, si aggiunge al costo base, la tariffa di “prosecuzione traino contestuale al soccorso” secondo il chilometraggio andata e ritorno. Le tariffe di prosecuzione traino vanno dagli 1,70 euro a km fino ai 3,30 euro a km.

 

Riguardo al recupero dei veicoli pesanti, nel caso in cui siano coinvolti veicoli cisterna, furgonati e bisarche, la tariffa viene maggiorata del 50%.

Inoltre, nel caso si renda necessario l’intervento di una seconda gru, la tariffa viene raddoppiata e non comprende, comunque, le operazioni di recupero merci trasportate.

 

Altra notazione da fare è che non è consentito il traino di autotreni o autoarticolati in un’unica soluzione, tranne che su disposizione della Polizia Stradale.

A tal fine, è bene sapere che la manodopera necessaria per lo sblocco del freno di sicurezza e lo stacco dell’albero di trasmissione, potrà avere un costo massimo di € 120,00.

 

Il servizio di soccorso stradale più adeguato è quello che, in una fase iniziale di avaria, tenta il recupero su strada dell’automezzo e, seguendo le indicazioni possa decidere se effettuare una piccola riparazione in loco oppure trainare verso l’autofficina per mezzi pesanti più vicina.

 

Nei casi di sinistro stradale, la situazione legata a degli autocarri e autoarticolati così poderosi è tale da dover coinvolgere solo dei massimi professionisti dell’assistenza stradale.

La sicurezza prima di tutto!

Tutto su Ivan Lapicirella