domenica , 25 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Sciaudone: “Teniamoci stretti i nostri tifosi”

Sciaudone: “Teniamoci stretti i nostri tifosi”

Oggi è tornato a parlare in conferenza stampa l’uomo “selfie” della squadra biancorossa Daniele Sciaudone

Contro l’Avellino è stato un giocatore che insieme ai suoi compagni di squadra dello scorso anno i vari Romizi, Defendi e capitan Caputo è riuscito a dare la carica giusta a tutti i suoi nuovi compagni di squadra. Daniele Sciaudone ha espresso tutta la sua felicità oggi in conferenza stampa dopo le gare vinte contro il Catania in trasferta e l’Avellino domenica scorsa in casa. “Avevo detto che era questione di tempo per migliorare e ingranare. Le due vittorie consecutive contro due formazioni difficili come Catania e Avellino ci hanno dato ragione. Ora però pensiamo alla prossima gara perchè non vogliamo fermarci”.

Sciaudone ha parlato anche del pubblico biancorosso. “Teniamoci stretti i tifosi perchè da qui alla fine, come ho sempre sostenuto, ci sono due campionati, uno che finisce a dicembre e uno che va da gennaio a maggio. Dobbiamo essere bravi a stare li nelle parti alte della classifica e continuare, nello stesso tempo, ad alimentare l’entusiasmo che c’è intorno alla squadra. Un passo alla volta costruendo pian piano un percorso in crescita. Solo così alla fine potremo raggiungere l’obiettivo che tutti noi vogliamo”.

Il centrocampista biancorosso ha buone parole anche per due suoi compagni di squadra Romizi e Sabelli. “Romizi è un ottimo centrocampista che riesce a fare reparto da solo e con Defendi facciamo un bel trio di centrocampo. Sono quasi tre anni che giochiamo insieme. Per quanto riguarda invece Sabelli ha avuto una gran botta di ‘sedere’. Il mister è stato bravo e fortunato ad azzeccare questa mossa. A parte gli scherzi, siamo tutti molto contenti per questo goal. Erano tre anni che lo cercava”.

E sulla gara di sabato prossimo contro il Varese ha detto. “Dipenderà tutto da noi. Troveremo una squadra che vorrà riprendersi i punti persi per strada. Dovremo giocare con la solita determinazione e concentrazione”.

Il giocatore bergamasco si è poi soffermato sulla difficoltà delle squadre italiane in Europa. “Siamo uno o due passi indietro rispetto agli altri campionati. Sono anni che si dice che dobbiamo cambiare per migliorare invece non vedo questa determinazione nel farlo. Negli altri campionati si punta sui giovani, sulla valorizzazione dei propri vivai o sulla modifica di certe norme. Dovremmo prendere spunto soprattutto dagli inglesi e tedeschi che riescono a portare a casa importanti risultati”.

 

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.