sabato , 27 maggio 2017
Home » Bari Calcio » San Nicola, uno stadio che cade a pezzi

San Nicola, uno stadio che cade a pezzi

L’astronave costruita da Renza Piano per i Mondiali del’ 90 è abbandonato a se stesso

 

E’ stato il fiore all’occhiello dei Mondiali del 1990 quando fu definito lo stadio più bello d’Italia. Dopo ventitrè anni lo stadio più bello è diventato uno stadio che cade a pezzi. In questi anni il “San Nicola” non ha mai ricevuto una ristrutturazione. E’ abbandonato li a se stesso. In occasione della gara interna contro la Ternana sul capoluogo pugliese pioveva davvero tanto. I posti assegnati ai giornalisti erano impraticabili perché pioveva. Inoltre i due ascensori presenti erano entrambi spenti a causa per paura di infiltrazioni d’acqua. Queste infiltrazioni invece erano presenti in sala stampa. Non va dimenticato che alla copertura dello stadio mancano quattro teloni che un forte vento portò via lo scorso anno. Lo stadio “San Nicola” dovrebbe essere ristrutturato quanto prima, se non tutto, almeno alcuni settori che hanno più bisogno degli altri perché non è possibile seguire una gara interna del Bari in queste condizioni se le condizioni atmosferiche dovessero essere avverse perché non è possibile andare allo stadio in questo modo.

 

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.