lunedì , 26 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Romizi: “Il 2015 è l’anno che ci deve regalare qualcosa”

Romizi: “Il 2015 è l’anno che ci deve regalare qualcosa”

Il forte centrocampista biancorosso si è detto fiducioso sul girone di ritorno
Quest’oggi la squadra di mister Nicola ha disputato un doppio allenamento dopo aver iniziato ieri pomeriggio ad allenarsi dopo le vacanze natalizie. Prima dell’allenamento mattutino ha parlato in conferenza stampa tenutasi presso la cittadella della Guardia di Finanza il centrocampista Romizi, uno dei migliori nel girone di andata. ecco cosa ha detto l’ex centrocampista della Fiorentina riguardo al nuvo anno che per tutta la serie B inizierà solo il 17 gennaio. “Deve essere un 2015 che ci deve regalare qualcosa in più. Questa settimana di vacanza ci è servita per riposarci e ricaricare le batterie. Adesso abbiamo una decina di giorni per preparare il prossimo impegno di campionato. La classifica è corta e può succedere ancora tutto. Solo il Carpi ha preso un discreto vantaggio”.

La squadra biancorossa da sabato si trasferirà a Roma, in ritiro, dove continuerà la preparazione fino al 15, due giorni prima della “prima” di ritorno in casa contro l’Entella. Ma in questi giorni a tenere banco in casa Bari è il mercato di riparazione. Ecco cosa ha detto a tal proposito Marco Romizi. “Ho una situazione da sistemare con il direttore sportivo. Ne stiamo parlando. A breve ci sarà l’incontro con il mio procuratore. Vediamo”.

Il centrocampista biancorosso ha poi parlato dei fischi a Caputo, del suo amico Sciaudone in procinto di lasciare il Bari e del sostegno dei tifosi. “Ai tifosi chiedo di continuare a sostenerci come hanno sempre fatto perchè con loro possiamo creare qualcosa di positivo. Per quanto riguarda Caputo chi sostiene il Bari ha diritto di criticare. Anche se siamo professionisti, a volte, è dura non rispondere a continue accuse. Credo che non sia il tipo di voler arrivare davanti al portiere per sbagliare un goal. Per quanto riguarda invece Sciaudone ne sto sentendo tante. Lo vedo sereno, ci sono molte voci e poco di concreto”.
Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.