venerdì , 26 maggio 2017
Home » Bari Calcio » Per il Bari il 2013 si chiude con un sorriso
Sciaudone Bari

Per il Bari il 2013 si chiude con un sorriso

A Novara dopo un brutto primo tempo giocato da entrambe le squadre il Bari, nella ripresa, è entrato in campo con un altro appiglio

 

Alla vigilia Novara – Bari era stata considerata una gara nella quale i ragazzi di mister Alberti dovevano per forza di cose tentare di tornare a a casa con un risultato positivo dopo la sconfitta rimediata nel giorno di Santo Stefano in casa contro lo Spezia. A Novara contro la formazione di Calori la formazione biancorossa durante tutti i primi quarantacinque minuti non si sono mai resi pericolosi tanto è che il portiere di casa, Kosicky, non ha mai effettuato una parata. Nella ripresa le cose sono andate diversamente visto che il Bari è entrato in campo più determinato tant’è da passare in vantaggio al 5° minuto della ripresa con un colpo di testa di Sciaudone su angolo battuto alla perfezione da Galano. Con questa vittoria i ragazzi di Alberti salgono in classifica a quota 23 punti. Una piccola boccata d’ossigeno in vista di un girone di ritorno che non sarà per niente facile.

 

LA CRONACA:

Al 21° prima azione degna di essere menzionata. Gran tiro da circa trenta metri di Buzzegoli di destro parato in due occasioni dal portiere Guarna. Al 33° si vede in attacco il Bari. Punizione di Galano deviata in angolo. L’arbitro Chicchi fa riprendere dal fondo. Al 35° l’arbitro ammonisce Romizi per fallo su Gonzalez partito in contropiede. Al 37° tiro – cross di Lepiller parato dal portiere biancorosso. Dopo un minuto ancora Bari con un cross di Sciaudone bloccato dal portiere Kosicky. Al 42° l’arbitro ammonisce un giocatore lombardo per fallo su Sabelli. Al 46° contropiede del Novara con Gonzalez, tiro debole parato da Guarna.

 

Al 1° minuto Calori manda in campo Pesce al posto di Salviato. Al 5° punizione di Galano di sinistro respinta dal portiere di casa in angolo. Angolo battuto dallo stesso Galano, colpo di testa di Sciaudone tra due difensori e palla che finisce alle spalle di Kosicky. I biancorossi passano così in vantaggio. Al 7° ancora il Bari vicino alla rete del raddoppio con Joao Silva lanciato da Fedato. Il portoghese viene anticipato dal portiere lombardo. Sempre al 7° l’arbitro ammonisce Comi per un fallo su Romizi. All’11 Calori manda in campo Genevier al posto di Parravicini. Al 14° tiro debole di sinistro di Defendi parato senza problemi da Kosicky. Al 15° su passaggio di Defendi gran tiro a volo di destro di Joao Silva con palla alta di pochissimo sulla traversa. Al 17° ultima sostituzione per il Novara. Dentro Manconi, fuori Comi. Al 27° tiro a giro da fuori area di rigore di Lepiller, palla fuori sulla sinistra di Guarna. Al 28° l’arbitro ammonisce Ludi per una gomitata su Joao Silva. Al 35° cross dalla destra di Defendi, colpo di testa di Fedato e palla che va alta di poco sulla traversa. Dopo un minuto si rivede in area barese il Novara con Buzzegoli che lascia partire un gran tiro parato da Guarna. Al 38° mister Alberti manda in campo Statella al posto di Galano. Al 44° destro di Lepiller, deviato, parato da Guarna.

 

LE FORMAZIONI:

 

NOVARA ( 3 – 4 – 1 – 2 ): Kosicky;Vicari; Ludi; Bastrini; Marianini; Parravicini; Buzzegoli; Salviato; Lepiller; Gonzalez, Comi, A disposizione: Tomasig; Potouridis; Lazzari; Pesce; Genevier; Manconi; Josipovic; Dondoni. All.Calori

 

BARI ( 4 – 3 – 3 ): Guarna; Sabelli; Polenta; Chiosa; Calderoni; Defendi; Romizi; Sciaudone;Galano; Joao Silva; Fedato.A disposizione: Pena; De Falco; Lugo; Vosnakidis; Statella; Partipilo; Altobello; Beltrame; Leonetti. All. Alberti.

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.