lunedì , 26 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Nicola: “Derby da non sottovalutare”

Nicola: “Derby da non sottovalutare”

Così il tecnico del Bari in vista di una partita di questa sera che non si gioca da più di vent’anni

 

Questa sera i biancorossi affronteranno nella seconda giornata di turno di Coppa Italia il Foggia, squadra che il Bari non affrontava da quasi circa vent’anni. Entrambi i club sono decisi a passare il turno visto che chi riuscirà a passare affronterà a Ferragosto il Verona di mister Mandorlini. A poche ore dall’attesissima gara ha parlato mister . “Sicuramente è stimolante partire con un derby. A questo punto della preparazione precampionato qualsiasi avversario può essere un osso duro per un altro, anche se di categoria diversa. L’intenzione è quella di far di tutto per poter andare avanti”.

E sul Foggia del neo tecnico De Zerbi ha detto. “Il Foggia è una squadra con un’ottima gestione della palla, non la buttano mai. Vogliono proporre calcio e, di conseguenza, ti lasciano giocare”.

Nicola si è anche soffermato sul fatto che questa sera i tifosi satanelli non potranno seguire la loro squadra perché trasferta vietata dal Questore di Bari. “Premesso che bisogna essere a conoscenza delle dinamiche che portano a una decisione del genere  da un punto di vista sportivo sicuramente c’è ancora da lavorare e da fare se nel 2015 non riusciamo a gestire facinorosi di alcune tifoserie. Tuttavia è sempre un peccato non vedere in un derby una cornice di pubblico con i tifosi di entrambe le squadre. Sono sicuro che avremmo avuto molti più tifosi allo stadio”.

In settimana il tecnico biancorosso ha lavorato più del dovuto per cercare varie situazioni di gioco. “Abbiamo fatto un grande lavoro e le amichevoli disputate sono in linea con gli obiettivi stabiliti. Ci siamo soffermati su due modi di stare in campo e, ad oggi, non siamo completi per decidere di giocare con qualità sia in un modo che nell’altro”.

Questa sera in attacco mister Nicola dovrà fare a meno di De Luca e Caturano squalificati. Il tecnico biancorosso potrebbe optare per far giocare qualche nuovo arrivato. “Petropoulos non si allena da più di due mesi. I dati dei test sono bassi com’è ovvio che sia per un giocatore che non ha ancora iniziato la preparazione. Puscas aveva avuto qualche problema fisico, forse è leggermente più avanti degli altri, ma non è da considerarsi abile e arruolato per i novanta minuti”.

In queste gare pre – campionato note positive sono arrivate dal reparto arretrato. Ecco cosa ha detto in merito il tecnico del Bari. “La difesa come caratteristiche e qualità nei quattro interpreti schierati maggiormente fino a ora, ovvero Sabelli, che è un giocatore importante per questa categoria, Gemiti che già conoscevo, mentre Tonucci e Contini come coppia centrale, hanno dato quel senso di affidabilità. Poi saranno le partite future e il continuo miglioramento negli allenamenti a fare la differenza”.

E sul mercato che chiuderà i battenti a fine mese mister Nicola ha detto. “Sono contento perché vedo la società lavorare per completare il mosaico e fino a quando questo non sarà completo, bisogna andare avanti valorizzando le risorse a disposizione”.

 

Di Micol Tortora

 

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.