domenica , 25 giugno 2017
Home » Bari Calcio » L’ex leccese Corvia nega al Bari la vittoria
brescia bari

L’ex leccese Corvia nega al Bari la vittoria

L’ex leccese Corvia nega al Bari la vittoria
Dopo essere passati in vantaggio al 13° del primo tempo con un gran tiro di Ghezzal, nella ripresa i biancorossi si fanno raggiungere da un colpo di testa dell’ex attaccante della Roma e del Lecce

 

Alla vigilia di questa delicata trasferta a Brescia  mister Torrente aveva chiesto ai suoi ragazzi ancora una volta di mettere in campo carattere, grinta e voglia di fare risultato per cercare di tentare di abbandonare al più presto le posizioni di bassa classifica. Ebbene, a Brescia contro la settima forza del campionato, i biancorossi sono riusciti, pur soffrendo, a portare a casa un pareggio importante per la classifica. La gara tra Brescia e Bari è stata una partita giocata da entrambe le squadre, con vari capovolgimenti di fronte e con occasioni da rete da una parte e dall’altra. Peccato per com’è andata a finire alla fine perché i tre punti avrebbero fatto davvero comodo alla squadra di Torrente che ora è attesa martedì sera al San Nicola da un’altra partita importante contro il Padova, sesta forza del campionato.

 

LA CRONACA:

Al 2° minuto del primo tempo occasione da rete per il Brescia. Fallo di Tallo su Budel. Tiro di Sodinha, tiro di Dapretà e Lamanna respinge di piede. Al 6° si fa vedere il Bari in area del Brescia con Caputo. Sciaudone lancia l’attaccante che si accentra. Tiro del capitano ribattutto da un difensore bresciano. Al 13° il Bari sblocca il risultato con Ghezzal. Il franco – algerino, servito molto bene da Caputo, fa partire un tiro potente da circa venti metri che si insacca nell’angolo alla sinistra del portiere Arcari. Al 18° l’allenatore del Brescia sostituisce Sodinha per un problema muscolare, dentro Caracciolo. Al 21° lungo lancio di Bellomo per Caputo che non riesce ad arrivare sul pallone. Dopo due minuti occasione per il pareggio per il Brescia.

Punizione di Scaglia, Lamanna in uscita manca la sfera, colpo di testa di Corvia e palla che finisce a lato. Al 26° prima ammonizione della partita.

L’arbitro ammonisce Tallo per un fallo a centrocampo. Al 30° altra ammonizione per il Bari. Questa volta a finire sul taccuino dell’arbitro è Ghezzal per un fallo su Daprelà. Al 34° brivido per il Bari. Caracciolo mette pressione al portiere biancorosso che rinvia il pallone. Dopo due minuti buona uscita di Lamanna su Caracciolo che, dopo aver stoppato di petto, viene anticipato in uscita dall’ex portiere del Gubbio. Al 43° pericolosa conclusione in diagonale di Corvia che finisce di poco fuori alla sinistra di Lamanna.

 

Nella ripresa al 6° pericolo per il Bari. Cross di Rossi, colpo di testa di Corvia che va di pochissimo fuori. Dopo due minuti il Brescia pareggia. Bellomo perde palla a centrocampo, cross di Caracciolo , sponda di Scaglia per Corvia che con un colpo di testa pareggia la partita. Al 10° arriva la prima ammonizione anche per il Brescia. Sul taccuino finisce il nome di Budel per proteste. Al 13° Torrente sostituisce un deludente Bellomo con De Falco. Dopo tre minuti si rivede il Bari in attacco. Cross di Ghezzal per Caputo, il portiere bresciano respinge con i pugni. Al 23° bell’azione del Bari dalla sinistra. Lancio di Ghezzal per Sabelli che di prima manda in area di rigore bresciana , ma nessun biancorosso riesce a trovare una deviazione. Dopo sei minuti occasione goal per Caputo. Ghezzal per il capitano che s’invola verso l’area. Il suo tiro, non forte, viene respinto da Arcari. Al 30° il tecnico biancorosso sostituisce Tallo per Fedato. Al 34° altra occasione da rete sempre con Caputo. Il capitano viene lanciato in contropiedeche, ancora una volta, calcia molto male. Dopo due minuti miracolo di Lamanna su colpo di testa di Mitrovic. Al 40° ultima sostituzione per il Bari. Entra Altobello ed esce Sabelli. Al 45° punizione per il Bari. Tiro di Ghezzal che prova a sorprendere

il portiere avversario sul secondo palo. Palla sul fondo.

 

LE FORMAZIONI:

 

BRESCIA ( 4-3-2-1): Arcari; Zambelli; De Maio; Caldirola; Daprelà; Finazzi; Budel; Rossi; Scaglia; Sodinha; Corvia.

 

BARI ( 4 – 3 – 3 ):  Lamanna; Sabelli; Ceppitelli; Dos Santos; Rossi; Bellomo; Sciaudone; Defendi; Ghezzal; Caputo; Tallo.

 

90°:

 

Torrente: “Abbiamo giocato su un campo difficile, quindi è un punto che ritengo buono. Un pareggio che ci fa muovere la classifica e che è il giusto coronamento di quanto visto in campo. I ragazzi hanno fatto una buona prestazione, stiamo dimostrando di essere vivi e di poter raggiungere la salvezza. Oggi era importante dare continuità alle prestazioni e ai risultati e ci siamo riusciti”. Fedato: “E’ un peccato aver pareggiato questa partita. Forse, più che guadagnare un punto, ne abbiamo persi due. Ci siamo impegnati tanto per raggiungere la vittoria, ma ripartiamo da qui per continuare a fare bene. Sto giocando poco? Non importa – conclude – adesso conta solo la salvezza del Bari”.

 

Di Micol Tortora

brescia bari
brescia bari

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.