lunedì , 26 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari dell’8 febbraio 2015
micol bari calcio

Il Punto sul Bari dell’8 febbraio 2015

Che sberla…

I biancorossi non perdevano in questo modo da circa quattordici anni
Sicuramente il giorno dopo in casa Bari non sarà stato un risveglio tranquillo dopo che ieri al “Picchi” di Livorno i biancorossi hanno subito ben cinque reti cosa che non accadeva da circa quattordici anni. Cosa sia successo ieri pomeriggio e’ ancora difficile da capire visto che il Bari si presentava alla gara contro il Livorno reduce da un bel 4 – 0 della scorsa settimana contro il Frosinone. La squadra di mister Nicola, poi, affrontava una formazione quasi in emergenza in difesa visto le squalifiche della squadra toscana per cui il Bari avrebbe dovuto affrontare la partita con lo stesso spirito di una settimana fa ed invece purtroppo tutto questo al “Picchi” non è accaduto. Inoltre bisogna ricordare che i giocatori biancorossi nel corso del primo tempo non hanno mai impensierito il portiere di casa. Troppo poco per una squadra che dovrebbe fare più punti possibili per cercare quanto prima di abbandonare la zona bassa della classifica. Ora il Bari e’ atteso da due gare interne contro Vicenza è Virtus Lanciano. A questo punto bisogna cercare di portare a casa assolutamente sei punti, ma se i biancorossi non dovessero riuscirci, sarà importante non perdere.

COSA VA – Quando si perde per 5 – 2 e’ davvero difficile trovare qualcosa di positivo. Forse l’unica cosa positiva è stata il ritorno al goal di Ciccio Caputo.

COSA NON VA – Praticamente quasi tutto. La difesa ha fatto acqua da tutte le parti, soprattutto sui primi due goal subiti, reti subite da calcio da fermo. Per quanto poi riguarda il centrocampo non è quasi mai esistito come per quanto riguarda il reparto offensivo. Non pervenuto Ebagua, ombra di quello visto invece contro il Frosinone.

TOP & FLOP – Nella “debacle” di Livorno l’unico a salvarsi è stato Caputo. Il giocatore mandato in campo nel corso della ripresa appena entrato ha cercato subito il goal, goal che poi sono arrivati più tardi quando il Livorno vinceva già per 3 – 0. Per il resto dovremo aspettare la prossima gara contro il Vicenza.

CONSIGLI PER IL MISTER – Dovrà lavorare molto sulle palle da fermo perché le cose così proprio non vanno. Non ci si spiega come, poi, una difesa che nelle ultime gare non subiva reti, tutto ad un tratto ne prende ben cinque.

IL FUTURO – L’immediato futuro si chiama Vicenza e poi Virtus Lanciano. Entrambe le gare saranno giocate al “San Nicola”. In entrambe le gare sarà importante vedere in campo un altro Bari, un Bari voglioso di fare assolutamente risultato per tentare di risalire la classifica che lo vede oggi a soli due punti dalla zona play – out.

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.