domenica , 25 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 4 marzo 2015
micol bari calcio

Il Punto sul Bari del 4 marzo 2015

Ci si aspettava di più
Ci si aspettava di più. Ieri contro il Catania il Bari doveva dare continuità di risultati dopo le vittorie conseguite contro Lanciano e Modena. Contro gli etnei, ultimi in classifica è giunti nel capoluogo pugliese in emergenza a causa di sette giocatori importanti out a causa di infortuni e di squalifiche, i biancorossi, ma soprattutto Nicola, avrebbero dovuto credere di più alla conquista dell’intera posta in palio che era sicuramente alla portata della squadra di casa ed invece i ragazzi di Nicola, soprattutto a inizio gara, sono sembrati un po’ contratti come anche il Catania. La posta in palio era molto importante per entrambe le squadre.

COSA VA – Il fatto che i biancorossi incomincino ad assimilare quello che il mister chiede loro.

COSA NON VA – La difesa, troppo lenta. I vari Benedetti e Rada chiamati in causa da Nicola per sostituire gli squalificati Contini e Rinaudo non sono stati proprio all’altezza. In alcune circostanze hanno dato agli avversari qualche metro, soprattutto nell’incredibile azione di Rosina, trovatosi a tu per tu con Guarda che poi ha mandato la palla sull’esterno della rete.

TOP & FLOP – Come si diceva prima non hanno convinto appieno Benedetti e Rada e Calderoni un po’ sottotono. Buona la prova a centrocampo di Donati che, in alcune circostanze, ha ripiegato anche in difesa ad aiutare i suoi compagni. Anche Bellomo ha fatto la sua parte. In attacco un po’ in ombra Boateng, buona ancora una volta la prova di Ebagua. Positiva la prova di De Luca chiamato in causa da Nicola solo verso fine gara e il giocatore non ha deluso le aspettative dell’allenatore realizzando la rete del pareggio al 44′ della ripresa.

CONSIGLI PER IL MISTER – Romizi meriterebbe sempre un posto da titolare perché il Bari non può davvero fare a meno del centrocampista biancorosso.

IL FUTURO – L’immediato futuro si chiama Avellino che i biancorossi affronteranno sabato prossimo. Solo dopo questa gara, la terza in una settimana, si potranno tirare le somme e chiedersi se questa squadra potrà dire la sua in questo campionato oppure sarà costretto a fare un campionato di media classifica.

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.