domenica , 25 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 20 novembre

Il Punto sul Bari del 20 novembre

A Latina un passo indietro

 

In terra laziale la squadra di mister Alberti non ha convinto sia sul piano del gioco sia sotto quello caratteriale

 

Domenica scorsa a Latina il Bari ha perso meritatamente. I giocatori biancorossi sono entrati in campo scarichi, senza quella cattiveria agonistica che, al contrario, ha mostrato la squadra di casa. La cosa che ha lasciato più interdetti è stato il fatto che durante tutto il primo tempo la squadra biancorossa è arrivata al tiro solo al trentacinquesimo con Sciaudone. Due domande vengono spontanee. Perchè a Latina la squadra ha fatto un passo indietro sul piano del gioco? In terra laziale gli assenti hanno avuto ragione anche questa volta? Inoltre c’è da chiedersi se i cambi fatti da Alberti non siano stati un po’ tardivi. Una cosa è certa. Contro il Latina è sembrato che i giocatori biancorossi non hanno mai avuto la forza, ma soprattutto la voglia di fare risultato.

 

COSA VA – Le uniche cose che hanno convinto sono state le grandi parate di Guarna in più di una occasione che hanno evitato al Bari un risultato più pesante e, ancora una volta, in difesa ha convinto Chiosa, diventato davvero un giocatore inamovibile.

 

COSA NON VA – La mentalità con la quale i ragazzi di mister Alberti sono scesi in campo. A latina il Bari avrebbe dovuto giocare con la giusta “cattiveria” agonistica ed invece hanno giocato fin dall’inizio con sufficienza.

 

TOP & FLOP – Lo abbiamo detto prima. Su tutti Guarna e Chiosa. Il resto del gruppo non è pervenuto.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – In questa settimana sia lui che Zavettieri dovrebbero tentare di spronare e motivare i propri ragazzi perché sabato il Bari non dovrà affatto sbagliare gara.

 

IL FUTURO – Si chiama Padova e Ternana. Entrambe le gare saranno disputate al “San Nicola” . L’imperativo sarà vincere entrambe le partite per tirarsi fuori dai bassifondi della classifica. Se così non fosse il Bari si ritroverebbe davvero in brutte acque.

 

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.