sabato , 29 aprile 2017
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 18 aprile 2017

Il Punto sul Bari del 18 aprile 2017

Non c’è limite al peggio…

 

Quinta sconfitta consecutiva in trasferta, tifosi che anche ieri hanno seguito la squadra in maniera numerosa delusi come non mai, giocatori che non sono riusciti a dare in campo quella “cattiveria”agonistica che in settimana avevano promesso ai tifosi, dell’ottavo all’undicesimo posto in classifica a sei gare dal termine. Certo non è un quadro edificante, visto che i biancorossi hanno tradito le aspettative di molti loro sostenitori e non solo. Nelle ultime conferenze – stampa, Colantuono aveva precisato che il mese di aprile sarebbe stato quello decisivo per il Bari. Bene, fin qui, i biancorossi hanno deluso tutte le aspettative e si sono allontanati dalla zona playoff. Che dire, aspettiamo e vedremo cosa accadrà dalla prossima gara interna contro il Verona fino alla fine del campionato.

 

COSA VA – I due tiri in porta che il Bari ha fatto nel primo tempo con Galano.

COSA NON VA – Non si può non reagire ad un 1 – 0 subito nel primo tempo. Alla ripresa ci si aspettava una squadra “arrabbiata”, pronta a tentare in tutti i modi di ribaltare il risultato. Purtroppo tutto questo nella ripresa non c’è stato, anzi sono stati i padroni di casa a tentare in più occasioni la strada della rete.

TOP & FLOP – Ancora una volta buona la prestazione di Micai, il quale è riuscito in alcune occasioni, ad evitare che il passivo potesse essere più pesante.

CONSIGLI PER IL MISTER – Deve cercare di trovare quanto prima il bandolo della matassa perché, continuare così, proprio non va.

IL FUTURO – L’immediato futuro si chiama Verona. Pazzini e compagni arriveranno al “San Nicola” sabato prossimo e, quasi sicuramente, non verranno in Puglia per conquistare un pareggio, visto che con una vittoria si avvicinerebbero di molto alla capolista Spal. Per cui nella prossima partita sarà vietato sbagliare.

 

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora