domenica , 25 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 10 maggio 2015
micol bari calcio

Il Punto sul Bari del 10 maggio 2015

Tutto il fallimento di una stagione, nata male, finita peggio
Ieri a Latina per i biancorossi era l’ultima chance per restare aggrappati a quell’un per cento di possibilità di poter accedere ai playoff ed invece il Bari perdendo per 2 – 0 ha dovuto dire addio ad un sogno che molti tifosi biancorossi non credevano che si potesse avverare visto com’era andato tutto il cammino del Bari in questo campionato, visto che ad inizio stagione Gianluca Paparesta aveva dichiarato che il Bari sarebbe entrato in serie A dalla porta principale mentre, oggi, ci ritroviamo a parlare di una squadra che non è mai riuscita ad essere protagonista in un campionato di serie B che ha visto il Carpi, meritatamente, comandare questo campionato dalla prima partita fino alla fine. Lo avreste mai immaginato? Dopo il flop dei playoff le ultime due gare di campionato dovranno, per forza di cose, essere onorate al meglio visto che sabato il Bari riceverà in casa un Brescia che sta cercando punti salvezza e all’ultima andrà a fare visita ad uno Spezia che spera sempre nei playoff.

COSA VA – Dire cosa è andato contro il Latina e’ davvero difficile. Quando una squadra che avrebbe dovuto tentare di arrivare in zona playoff si fa battere fuori casa per 2 – 0, non ci sono parole.

COSA NON VA – Tutto. I biancorossi in quel di Latina hanno perso l’ultima occasione per essere protagonisti in questo campionato ed invece chi è stato protagonista nella gara di ieri e’ stata proprio la squadra di Iuliano che senza tanti sforzi è riuscita a portare a casa tre punti importanti per la loro classifica.

TOP & FLOP – quando si perde per 2 – 0 e’ difficile trovare qualche giocatore che abbia fatto una grande partita. Diciamo che il migliore del Bari è stato il giocatore che contro il Cittadella, quando è stato sostituito, e’ stato fischiato da un gruppo di tifosi, Bellomo. Contro il Latina, giocando più avanti, è stato il giocatore più pericoloso. In difesa non ha molto convinto la prestazione di Benedetti preferito a Rada che nell’ultima gara si era espresso in modo più che positivo. Perché non riconfermarlo?

CONSIGLI PER IL MISTER – ora che mancano solo due gare alla fine del campionato perché non schierare in prima squadra alcuni giocatori validi della Primavera? Tentar non nuoce.

IL FUTURO – Si spera possa essere molto più roseo di quello che si sta concludendo perché la città ed i tifosi, che sono di serie A, possano essere protagonisti nel prossimo campionato con una squadra finalmente allestita per andare dal primo momento fino alla fine, direttamente dalla porta principale, nella massima serie.

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.