lunedì , 26 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Il Bari vince ma non convince

Il Bari vince ma non convince

 

Contro il Savona, nel secondo turno di Coppa Italia, i ragazzi di mister Mangia questa sera sostituito in panchina dal suo “secondo” Paolo Cozzi non hanno convinto per quanto riguarda il gioco

 

 

 

Il Bari vince ma non convince sotto l’aspetto del gioco. Contro un buon Savona di mister Arturo Di Napoli ( ex giocatore della Salernitana e del Napoli ) il Bari ha fatto fatica ad imporre il proprio gioco. Ad inizio di gara la squadra savonese si era schierata in campo con un 4 – 2 – 4, ma dopo tre minuti di gioco quando su un perfetto passaggio di Sciaudone che si era involato verso la porta avversaria Galano ha realizzato di destro la rete del vantaggio, mister Di Napoli ha cambiato modulo, dal 4 – 2 – 4 il Savona è passato al 4 – 1 – 4 – 1 e questo cambio di modulo ha messo in difficoltà la squadra biancorossa che non è riuscita a trovare gli spazi necessari per farsi pericoloso in attacco. Inoltre la difesa ed il centrocampo del Bari non hanno convinto. I due centrali biancorossi, Contini e Rossini, sono entrati in difficoltà quando due “peperini” come Spadafora e Carta hanno combinato bene tra loro. Non proprio positiva la prestazione tra i pali di Donnarumma il quale in alcune occasioni ha lasciato a desiderare. Per quanto riguarda il centrocampo si è notata la mancanza di un giocatore che debba dettare i tempi. Unica nota positiva lo stupendo goal in rovesciata della “zanzara” De Luca, sua prima rete realizzata in questo modo.

 

CRONACA:

 

Al 3° del primo tempo il Bari si porta in vantaggio. Progressione di Sciaudone che al limite dell’area di rigore avversaria serve sulla destra Galano che con un gran destro di potenza batte il portiere avversario Pennesi. Al 26° si vede in attacco il Savona con Spadafora che con un bel pallonetto da oltre la metà campo ha cercato di sorprendere Donnarumma. Al 31° il Savona va vicino al pareggio con un gran tiro del solito Spadafora respinto in angolo dal portiere biancorosso. Dopo tre minuti l’arbitro Sacchi di Macerata annota sul suo taccuino il nome di Spadafora per fallo su Calderoni. Il primo tempo si chiude al 43° con un gran destro di Quintavalla da dentro l’area di rigore che colpisce la traversa alla destra di Donnarumma.

 

La ripresa si apre con una sostituzione al 1° minuto per il Savona. Mister Di Napoli manda in campo Carta per Varone. Al 3° il Savona va ancora una volta vicino alla rete del vantaggio con un tiro di sinistro di Sanna deviato in angolo dal portiere biancorosso. Al 9° ancora il Savona in attacco. Tiro del “peperino” Spadafora di poco a lato sulla destra di Donnarumma. Dopo un minuto a finire su taccuino dell’arbitro è Sabelli che viene ammonito per proteste. Al 14° il Savona pareggia. Carta lasciato libero in area su calcio d’angolo realizza la rete del meritato 1 – 1. Al 19° l’arbitro Sacchi manda anzitempo negli spogliatoi Sabelli per doppia ammonizione. Dopo un minuto a finire sul taccuino è Marconi per fallo su Joao Silva. Al 21° prima sostituzione per il Bari. Mister Cozzi manda dentro Salviato per Joao Silva. Al 22° si rivede in attacco il Bari. Tiro di Sciaudone che termina sul palo, palla a Galano che tira ma il portiere avversario manda in angolo. Al 23° il Bari si riporta in vantaggio. Angolo battuto da Galano, spettacolare rovesciata in area di rigore di De Luca e lo stadio “San Nicola” in delirio per la prodezza della “zanzara”. Al 24° Di Napoli manda in campo Verachi per Demartis. Al 26° a finire sul taccuino dell’arbitro sono Contini e Marchetti per reciproche scorrettezze. Al 32° l’arbitro annulla una rete che a molti è parsa regolare di Spadafora. Dopo due minuti mister Cozzi manda in campo Gammone per uno spento Stoian. Dopo tre minuti l’arbitro annota ancora una volta sul suo taccuino il nome di un altro biancorosso. Questa volta tocca a Romizi per fallo su Sanna. La gara si chiude al 48° con un gran tiro dalla sinistra di Calderoni deviato in angolo dal portiere ma che l’arbitro non fa calciare.

 

LE FORMAZIONI:

BARI ( 4 – 4 – 2 ): Donnarumma; Sabelli; Romizi; Rossini; Sciuadone; De Luca; Galano ( cap. ); Contini; Joao Silva; Stoian; Calderoni. A disposizione: Guarna; Micai; Salviato; Di Noia; Albadoro; Ligi; Filippini; Partipilo; Gammone; Sall; Camporese; Castrovilli. All. Cozzi.

 

SAVONA ( 4 – 1 – 4 – 1 ): Pennesi; Marchetti; Speranza; Cabeccia; Marconi; Quintavalla ( cap. ); Demartis; Cerone; Sanna; Varone; Spadafora. A disposizione: Gozzi; Galimberti; Verachi; Cosentini; Carta; Sassari; Antonelli; Vittori; Gizzi; Bramati; Nucera. All. Di Napoli.

 

90°:

 

Cozzi: “Quella di questa sera è stata una partita in sofferenza, ma l’importante è aver passato il turno. Conosciamo tutti il momento particolare della stagione dopo il ritiro. Questo è un momento in cui ci si conosce, un momento in cui si inizia a lavorare intensamente in un certo modo per cui le insidie sono sempre dietro l’angolo. Alla fine il risultato ci ha dato ragione, anche con un po’ di sofferenza. Si sono viste anche delle buone cose anche se quando si gioca con squadre di categoria inferiore quello che non manca dall’altra parte è l’atteggiamento giusto per vincere, per far bene e per cercare di far vedere che si viene su un campo di una squadra titolata che deve fare bene in un campionato di serie B per cui questa sera il Savona ci ha messo qualcosa in più. Noi questa sera siamo andati in vantaggio nel momento di massima difficoltà nostro e siamo riusciti anche a segnare il gola della vittoria per cui indicazioni positive ce ne sono state”.

 

De Luca: “Questa sera i mio goal è stato la cosa più bella della partita. Sono contento per il goal, ma soprattutto sono contento per la vittoria anche se oggi eravamo un po’ stanchi. Alla fine quello che conta è aver passato il turno. Ora ricaricheremo le pile per domenica che sarà ancora più importante. L’anno scorso ho realizzato una rete in rovesciata però ero più vicino alla porta. Diciamo che quello che ho realizzato questa sera è il goal più bello che ho mai fatto”.

 

Di Micol Tortora

 

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.