domenica , 25 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Il Bari torna alla vittoria al “San Nicola”

Il Bari torna alla vittoria al “San Nicola”

Dopo un bel po’ di tempo i biancorossi sono riusciti a vincere in casa una gara per gli uomini di Alberti che alla vigilia era davvero difficile

 

Finalmente il Bari è tornato alla vittoria tra le mura amiche. Era da un bel po’ di tempo che i ragazzi di mister Alberti non riuscivano ad imporsi in casa. Ci si augura che questa vittoria contro il Siena possa realmente aprire le porte ad una nuova era, fatta di tante vittorie in casa che possano consentire al Bari di salvarsi.

 

LA CRONACA:

 

Pronti partenza e via. Dopo solo un minuto il Bari è già in vantaggio con un preciso cross dalla sinistra di Nadarevic, tocco di tacco destro di Joao Silva e palla all’incrocio basso sulla sinistra del portiere Farelli. Al 13° ancora bari con un pallonetto di Sciaudone da centrocampo, palla alta di poco sulla traversa. Dopo tre minuti mischia in area di rigore del Siena, rovesciata di destro di capitan Defendi di destro che esce di poco sulla sinistra del portiere avversario. Al 18° angolo per gli ospiti, colpo di testa di Belmonte che viene parato in due tempi da Guarna. Dopo un minuto l’arbitro Manganiello di Pinerolo ha ammonito Belmonte e Polenta per reciproche scorrettezze. Al 22° Si rivede ancora il Bari in attacco con una punizione di Sabelli con colpo di testa di Joao Silva che va alto di poco. Dopo undici minuti si rivede in attacco il Siena con un tiro di Valiani di destro dalla distanza e palla che esce sulla sinistra del portiere. Al 46° il Bari raddoppia. Cross dalla sinistra di un giocatore barese, Defendi prende palla, fa partire un tiro di esterno destro che passa sotto le braccia del portiere e regala ai biancorossi il goal del 2 – 0.

 

Nella ripresa al 4° minuto mister Beretta manda in campo Cappelluzzo per Ceccarelli. Al 6° l’arbitro ammonisce Angelo per fallo su Nadarevic. Dopo cinque minuti il Siena si porta sul 2 – 1 con un goal di testa del giovane Cappelluzzo. Dopo quattro minuti l’arbitro ammonisce Cappelluzzo per fallo su Ceppitelli. Dopo cinque minuti mister Alberti manda in campo Lugo per Galano. Al 23° arriva la contromossa di mister Beretta che manda in campo Spinazzola per Fabbrini. Al 30° c’è la contromossa di Alberti che manda in campo Beltrame al posto di Nadarevic. Dopo un minuto Beltrame viene ammonito per fallo su Angelo. Dopo quattro minuti gran tiro da fuori area di destro di Joao Silva, tiro che va alto di poco sulla traversa. Al 38° Thomas B.J. sostituisce Angelo. Al 41° Alberti manda in campo, forse troppo tardi, Zanon al posto di capitan Defendi. Al 47° l’arbitro manda anzitempo negli spogliatoi Valiani per fallo su Sciaudone.

 

LE FORMAZIONI:

 

BARI ( 4 – 3 – 3 ): Guarna; Sabelli; Ceppitelli; Polenta; Calderoni; Defendi; Romizi; Sciaudone; Galano; Joao Silva; Nadarevic. A disposizione: Pena; Samnick; Zanon; Chiosa; Lugo; Del Vecchio; Lores Varela; Beltrame; Cani.

 

SIENA ( 4 – 3 – 3 ): Farelli; Beltrame; Giacomazzi; Dellafiore; Angelo; Pulzetti; Valiani; Feddal; Rosina; Ceccarelli; Fabbrini. A disposizione: Lamanna; Milos; Panic; Morero; Schiavone; Spinazzola; Vergassola; Cappuzzello; Thomas B. J.

 

90°:

 

Alberti: “Questa vittoria è importante perché venivamo da due sconfitte consecutive non sicuramente meritare e non era facile oggi giocare con lucidità come abbiamo fatto e messo in campo. Nel primo tempo hanno messo in campo tanto cuore e tanto dinamismo contro una squadra forte perché il Siena è davvero una squadra forte. Va dato merito ai ragazzi di aver fatto un’ottima partita e in questo momento la concretezza è importante. Siano molto ma molto soddisfatti di questa gara. Nel secondo tempo è subentrata un po’ di stanchezza e quindi è stata normale una logica loro reazione perché una squadra composta da giocatori anche di categoria superiore e con una buona organizzazione di gioco. Ci siamo abbassati un po’ però grandi occasioni non le hanno mai create. Siamo riusciti a vincere una gara molto importante non solo per la classifica ma anche per come siamo riusciti a raggiungerla. Per questo sono molto soddisfatto”.

 

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.