domenica , 25 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Il Bari è in semifinale

Il Bari è in semifinale

A Crotone i biancorossi battono per 3 – 0 i padroni di casa con i goal realizzati da Galano, Joao Silva e allo scadere di Sciaudone

Ed è semifinale. I ragazzi di mister Alberti hanno conquistato a Crotone la semifinale dei playoff che il Bari disputerà domenica pomeriggio alle 18 al “San Nicola” e sicuramente anche contro il Latina si assisterà ad un altro pienone. Continua quindi il sogno dei biancorossi che partita dopo partita sta dimostrando a tutta Italia la parte più bella del calcio. E per i ragazzi di mister Alberti e per tutti i tifosi del Bari la favola continua.

LA CRONACA:

Al 24° del primo tempo gran tiro di sinistro di Cani deviato dal portiere di casa in angolo. Al 25° l’arbitro Candussio ammonisce Ceppitelli e del Prete per reciproche scorrettezze. Al 27° il Bari si porta in vantaggio. Cross dalla sinistra di Joao Silva, piatto destro di Galano e i biancorossi vanno sull’ 1 – 0. Al 37° punizione per il Bari. Cross di Fossati colpo di testa di Ceppitelli e palla di poco fuori sulla sinistra del portiere Gomis. Al 42° Crotone vicino al pareggio con un colpo di testa di Suagher che a due passi da Guarna colpisce debolmente la sfera che finisce a lato sulla destra del portiere ospite. Al 43° l’arbitro ammonisce Calderoni per un fallo su un avversario.

Nella ripresa al 6° minuto cross dalla sinistra di Joao Silva, Cani di testa manda la palla di poco fuori sulla destra di Gomis. Al 7°cross teso di Mazzotta ma in area di rigore non arriva nessuno. Al 9° Bari vicinissimo al raddoppio. Cross dalla destra di Defendi tiro di destro di Cani parato sulla linea da Gomis. Al 13° l’arbitro ammonisce Fossati per gioco falloso. Drago intanto manda in campo Giannone al posto di Dezi. Al 15° dentro De Giorgio al posto di Bidaoui infortunato. Al 22° mister Alberti manda in campo Del Vecchio al posto di Galano. Al 25° cross basso dalla sinistra di De Giorgio e Del Prete non arriva di un soffio. Al 27° dentro Zanon al posto di Defendi. Al 33° tiro da fuori area di Bernardeschi, fuori sulla destra di Guarna. Al 35° ammonizione per Zanon per fallo su un giocatore avversario. Al 39° dentro Ishak fuori Bernardeschi. Al 42° Ceppitelli salva sulla linea un tiro di un crotonese. Al 46° Joao Silva chiude i conti. Cross dalla destra di Zanon e in spaccata il portoghese realizza la rete del 2 – 0. Al 47° ammonito cremonesi per fallo su Cani. Al 49° Sciaudone con un gran tiro dalla distanza porta a tre le reti per il Bari.

LE FORMAZIONI:

CROTONE ( 4 – 3 – 3 ): Gomis; Del Prete; Suagher; Cremonesi; Mazzotta; Crisetig; Dezi; Cataldi; Bernardeschi; Pettinari; Bidaoui. A disposizione: Secco; Ferrari; Saric; Matute; Galardo; De Giorgio; Giannone; Ishak; Diop. All. Drago.

BARI ( 4 – 3 – 3 ): Guarna; Sabelli; Ceppitelli; Polenta; Calderoni; Sciaudone; Fossati; Galano; Joao Silva; Cani; Defendi. A disposizione: Mitrovic; Chiosa; Samnick; Zanon; Lugo; Beltrame; Del Vecchio; Albadoro; Leonetti. All. Alberti.

Arbitro Renzo Candussio.

90°:

Polenta: “Stiamo vivendo un sogno insieme a tutta la città quindi dovremo continuare per questa strada. Ci mancano ancora quattro finali. Quello che abbiamo fatto oggi a Crotone è la dimostrazione che è un gruppo unito. Oggi abbiamo affrontato una grandissima squadra. Vanno fatti i complimenti al Crotone perché loro sono la miglior squadra che gioca un buon calcio. Oggi abbiamo sofferto un po’ nel primo tempo ma dopo abbiamo giocato in modo tranquillo perché a noi la cattiveria non ci manca mai e noi scendiamo in campo per dare tutto. Io cerco sempre di restare concentrato per tutti i 95 minuti. La cosa importante è vincere e poter dare una mano alla squadra. Oggi il reparto offensivo si è ben comportato, siamo stati tutti bravi e siamo stati bravi a concedere davvero poco agli avversari. Abbiamo affrontato una grande squadra. Siamo contenti e felici e questo è merito di tutti coloro i quali lavorano all’interno del club”.

Noi pensiamo di essere una squadra che vuol giocarsi le sue carte fino alla fine. Anche oggi abbiamo dimostrato di essere in salute, di essere maturati e di aver fatto una grande partita al cospetto di una squadra che gioca bene al calcio. Il Crotone è una squadra che ha fatto una stagione straordinaria quindi vincere qui non era facile. Va dato merito ai ragazzi di aver fatto una grande partita. Sono contento soprattutto per i tifosi. Oggi mille erano qui con noi ma avevamo una intera città dietro che ci spinge giorno dopo giorno. Va fatto un plauso a loro e va fatto un grosso ringraziamento perché i tifosi sentono questa fiducia. La passione dei baresi verso la propria squadra non lo scopro certamente io. Quello che mi fa piacere è quello di condividere con tutto lo staff e la gente queste emozioni perché è la gratificazione più esatta del nostro lavoro. Siamo tutti soddisfatti di vedere i nostri tifosi entusiasti e contenti. Questa squadra ha un grande entusiasmo fatta di facce pulite. Tutti noi abbiamo voglia di non fermarci. Oggi mi ha fatto molto piacere che a fine gara il presidente del Crotone è venuto nel nostro spogliatoio per fare i complimenti a tutti i ragazzi. Bisogna dare onore e merito al Crotone che non fa solo un bel calcio ma c’è tanta sportività. Questo fa bene al calcio. All’interno dello spogliatoio c’è un gruppo straordinario dove tutti vogliono mettersi in mostra. Oggi ha fatto molto bene Cani, come nella gara precedente come Beltrame che ha fatto bene. Oggi Zanon ha fatto la sua parte. Noi sappiamo di poter contare su questi ragazzi. In loro c’è una grande voglia di mettersi a disposizione e di essere determinati per questo sogno che continua e lo vogliamo fare insieme ai nostri tifosi”.

Paparesta: “Oggi è stata una prova di forza, una prova eccellente da parte di ragazzi che hanno dimostrato di essere freschi fino all’ultimo minuto, di essere concentrati e soprattutto è stata una prova di forza data dagli allenatori che hanno indovinato tutte le mosse. Hanno fatto i cambi nel momento giusto, hanno capito che sulla fascia dove c’era Sabelli si soffriva perché c’era un raddoppio e certe volte scendevano anche in tre e sono stati bravi ad inserire Zanon. Oggi c’è stata una lettura della partita perfetta. Complimenti a loro e complimenti ai giocatori. Complimenti ai mille che erano presenti qui a Crotone e complimenti anche ai 10.000 che erano presenti in Piazza Prefettura a gioire e ad identificarsi con una squadra che sta creando un’atmosfera unica in città. Sono certo che domenica questa atmosfera continuerà. Continuiamo così, con un passo alla volta. Pensiamo al Latina. Non pensiamo di aver fatto nulla. Adesso cerchiamo di riuscire a superare questo turno contro una squadra che in campionato è arrivata terza in classifica e che ha già battuto il Bari al “San Nicola”. Devo dire che oggi abbiamo affrontato una grande squadra, quindi merito al Crotone e averla superata in questa maniera è stato sicuramente positivo. Da la carica sufficiente per affrontare due partite che saranno due partite difficilissime”.

Di Micol Tortora

A Crotone i biancorossi battono per 3 – 0 i padroni di casa con i goal realizzati da Galano, Joao Silva e allo scadere di Sciaudone Ed è semifinale. I ragazzi di mister Alberti hanno conquistato a Crotone la semifinale dei playoff che il Bari disputerà domenica pomeriggio alle 18 al “San Nicola” e sicuramente anche contro il Latina si assisterà ad un altro pienone. Continua quindi il sogno dei biancorossi che partita dopo partita sta dimostrando a tutta Italia la parte più bella del calcio. E per i ragazzi di mister Alberti e per tutti i tifosi del Bari…

Review Overview

User Rating: No Ratings Yet !

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.