lunedì , 24 aprile 2017
Home » Bari Calcio » I tifosi baresi prendano esempio dai laziali

I tifosi baresi prendano esempio dai laziali

3.250 paganti al “San Nicola” per contestare la società contro i 30 mila dell’Olimpico

 

“Libera la Lazio”. Sono stati questi i trentamila cartoncini bianchi esposti all’Olimpico di Roma in occasione della gara tra Lazio e Sassuolo. I tifosi laziali sono accorsi in massa allo stadio a contestare il loro presidente in maniera pacifica e soprattutto civile, senza scontri, dall’inizio alla fine che ha fatto parlare la stampa italiana perché quello che è accaduto a Roma non era mai successo finora in nessuna parte d’Italia. Merito ai giocatori della Lazio che hanno giocato una buona partita in un ambiente surreale. E a Bari sabato scorso cosa è accaduto? Tutto il contrario. In curva Nord un solo striscione “Bari merita rispetto” e, poi, durante la gara sono partiti lanci di petardi che hanno accompagnato tutta la gara e non solo. A fine partita difronte alla porta numero 1, quella adibita ai giornalisti, si sono presentati un centinaio di “tifosi” che hanno continuato nel lancio di petardi. La contestazione dei laziali verso il loro presidente dovrebbe far riflettere chi, in questo momento contesta una famiglia che sta cercando di non far scomparire definitivamente il calcio a Bari. Se si vuole contestare una società lo si fa in maniera pacifica e, soprattutto civile. Quella di sabato a Bari non è stata una contestazione pacifica e civile perché quello che è accaduto contro il Pescara non è sicuramente stata una contestazione civile e pacifica.

 

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.