sabato , 24 giugno 2017
Home » Bari Calcio » I biancorossi rialzano la cresta
bari

I biancorossi rialzano la cresta

Finalmente a Vicenza è arrivata la prima vittoria del 2013 dopo quattro sconfitte e tre pareggi

 

Il Bari di Vincenzo Torrente torna da Vicenza con una certezza, il gruppo. Dopo la gara disputata in terra veneta si può affermare che i biancorossi sono tornati ad essere un gruppo. Contro la formazione allenata da Dal Canto i ragazzi del tecnico di Cetara hanno tirato nuovamente fuori l’orgoglio, il carattere, la grinta e, soprattutto, gli attributi. Tutta la squadra ha giocato con quella voglia che si era vista nelle prime gare di campionato. Sembra proprio che il Bari sia tornato, ma la prova reale la si potrà avere sabato prossimo, quando al San Nicola arriverà la Juve Stabia. Non ci resta che aspettare.

COSA VA – Contro il Vicenza è piaciuta la determinazione con la quale la squadra di Torrente è scesa in campo, la voglia ed il carattere che tutti gli undici schierati hanno messo fuori. Nessun giocatore ha mai tirato la gamba. In Veneto si è rivisto il Bari di inizio stagione. Tutto ha funzionato alla perfezione, da Lamanna a Ghezzal.

COSA NON VA – Per la prima volta non c’è da mensionare nulla.

TOP & FLOP – Tutto il gruppo ha fatto bene, ma merita una parola in più l’ottima prestazione di Polenta a centrocampo. Il difensore schierato da Torrente come centrocampista per le assenze di Bellomo e Romizi ha disputato una partita perfetta. Ha giocato da vero gladiatore. Poi quando il tecnico biancorosso lo ha spostato in difesa, non ha tradito le aspettative. Davvero fantastico.

CONSIGLI PER IL MISTER – Torrente è stato bravo a dare certezze ai suoi ragazzi schierando lo stesso modulo visto contro il Verona. Inoltre è stato bravo ad adattare alcuni giocatori, vedi Polenta,  in posizioni diverse. Questa volta il tecnico di Cetara si merita davvero un bel voto in pagella.

IL FUTURO – Dopo la vittoria di Vicenza i giocatori biancorossi dovranno dare continuità di risultati anche contro la Juve Stabia, squadra che all’andata mise in difficoltà il Bari. Sabato andrà ancora così?

90°:

Torrente: Devo fare i complimenti a tutti. I ragazzi hanno lottato su ogni pallone, non hanno mai mollato, giocando con grinta, determinazione e aggressività. Abbiamo fatto goal e creato varie palle goal con Caputo. Siamo stati bravi a soffrire, a mantenere la squadra corta e a reagire nei modi giusti, ripartendo bene negli spazio. Sono contento anche della risposta a livello di tenuta atletica. Ho chiuso la gara avendo sostituito solo Sabelli, alle prese coi crampi proprio perché tutti correvano, ma anche per tenere in campo i leader. Ho inserito De Falco perché ci serviva la sua esperienza ed è importante recuperarlo mentalmente”. Caputo: Avevamo preparato la partita con questa aggressività. Prova maiuscola di tutti, la vittoria era quello di cui avevamo bisogno. Il rigore? Posso dire che c’era, ma l’arbitro non l’ha visto e va bene così. Meno male che quest’episodio non ha inciso sulla gara. Mi dispiace molto per l’espulsione. Ora, però, ci vuole continuità, il cammino è lungo e bisogna uscire dalla zona calda”.

 

Di Micol Tortora

vicenza bari
vicenza bari

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.