domenica , 25 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Donati: “L’età avanza, ma l’entusiasmo non mi manca”

Donati: “L’età avanza, ma l’entusiasmo non mi manca”

Il centrocampista biancorosso è contento di aver incominciato una nuova avventura con il club di via Torrebbella

 

Il Bari di Davide Nicola continua la preparazione in quel di Roccaporena in vista del prossimo campionato di serie B che incomincerà il cinque settembre. Nella giornata di oggi il tecnico biancorosso ha fatto disputare un doppio allenamento ai suoi ragazzi. In mattinata mister Nicola ha fatto disputare ai suoi ragazzi un allenamento fra riscaldamento con dei torelli, lavoro di forza, uno contro uno e due contro uno e, infine, lavoro sulle soluzioni offensive mentre nel pomeriggio i biancorossi hanno iniziato il loro secondo allenamento con un lavoro di flessibilità, riscaldamento tecnico con finte, dominio della palla e possesso palla per i ruoli. La giornata si è conclusa con due partite a tema su metà campo. Per quanto riguarda domani il Bari disputerà la sua prima amichevole affrontando sul campo di Roccaporena il Cascia.

Intanto quest’oggi prima dell’allenamento ha parlato dopo l’attaccante  Caturano il centrocampista Donati.  Ecco le sue prime parole  dal ritiro in Umbria. “Ricominciare è sempre bello perché alla fine il calcio ti manca durante la pausa. Alle spalle ho quattrocento ottantuno partite da professionista che non sono una zavorra ma un’importante bagaglio di esperienza. L’importante, come ho detto, è avere in testa l’entusiasmo e la voglia di fare bene le cose. Fin quando ci sono si va avanti. L’età avanza e si fa un po’ più di fatica. Ma l’entusiasmo non manca”.

Il centrocampista del Bari ha parlato dell’inserimento dei nuovi , soprattutto dei ragazzi. “Vanno forte, si è vero, ma hanno bisogno di qualcuno che sia il loro punto di riferimento, di qualcuno che ogni tanto gli dia una pacca sulla spalla. Un ruolo che mi piace e che spero di fare nel migliore modo possibile”.

Donati ha parlato anche del ritiro a Roccaporena che non lascia nessuna distrazione. “Il ritiro è questo, allenamento, tanto lavoro, riposo e poi allenamento nuovamente. Tre settimane che devono essere vissute così alla ricerca della condizione ideale e soprattutto dell’intesa fra i compagni. Questo Bari è cambiato e sta cambiando ed è importante trovare, da subito, i giusti equilibri”.

E su Nicola ha detto. “Nicola? E’ lo stesso di un mese fa, carico e determinato. D’altro canto basta vedere un suo allenamento per capire l’energia che ci mette e che spero contagi tutti noi”.

L’ex centrocampista dell’Atalanta ha voluto inviare un messaggio a chi arriverà. “Chiunque arrivi deve sapere che giocherà in una grande piazza. Qui c’è da lavorare e sudare sempre al di la dei risultati. Nessuno può tirarsi indietro”.

Intanto buone notizie arrivano dal mercato in entrata visto che il difensore Contini è stato acquistato a titolo temporaneo con diritto di riscatto da parte dell’Atalanta e che il Bari ha acquistato, con la formula del prestito con diritto di riscatto e contro riscatto a favore dell’Inter del terzino destro ghanese, Isaac Donkor.

 

Di Micol Tortora

 

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.