lunedì , 26 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Dobbiamo guardare i nostri avversari negli occhi

Dobbiamo guardare i nostri avversari negli occhi

E’ quanto ha dichiarato il tecnico biancorosso alla vigilia della difficile trasferta di Trapani
Questa mattina il Bari è partito molto presto, alle 8, per Trapani dove domani pomeriggio affronterà un’altra “grande” del campionato. La gara di domani sarà una partita difficile visto che i ragazzi di mister Alberti affronteranno la terza forza del campionato. Alla vigilia di questa difficile partita il tecnico del Bari è molto determinato e crede che i suoi ragazzi possano fare bene in terra siciliana. “Dobbiamo guardare i nostri avversari negli occhi senza nessuna paura. Sarà una sfida stimolante che va affrontata con lo stesso coraggio che abbiamo avuto a Palermo e a Crotone ma con maggiore convinzione dei nostri mezzi. Dobbiamo pensare meno al valore dei nostri avversari e concentrarci sulle nostre caratteristiche, per valorizzare maggiormente le qualità che ci contraddistinguono”.

L’ultima vittoria in trasferta dei biancorossi risale alla fine di dicembre contro il Novara. Ecco cosa ha detto a tal proposito il mister. “Finora in trasferta, pur facendo delle buone prestazioni e mettendo per lunghi tratti in difficoltà i nostri avversari, abbiamo raccolto meno di quello che avremmo meritato. E’ mancata la capacità di trovare la scelta giusta negli ultimi sedici metri e di essere più’ determinati davanti la porta. Trapani, in questo senso, e’ una gara importante, dove si potrebbe invertire la rotta. Non sarà facile ma vogliamo fare bene perché abbiamo la consapevolezza di aver intrapreso la strada giusta e di essere un gruppo in crescita”.

In questo girone di ritorno la squadra biancorossa ha totalizzato nelle prime dieci giornate la bellezza di quattordici punti rispetto all’andata quando realizzò solo undici punti. Alberti ha spiegato così il cambio di rotta. “Nelle ultime gare abbiamo affrontato tutte squadre che occupano la parte alta della classifica e abbiamo dato prova di poter competere alla pari contro qualsiasi avversario. Abbiamo imparato a soffrire lottando con il cuore e proponendo un buon calcio. E in tutto questo, un’intera città ci sta sostenendo e aiutando per raggiungere, quanto prima, la salvezza. I ragazzi sentono la fiducia dei tifosi che sono tornati ad essere i veri protagonisti”.

A questo punto il tecnico del Bari ha parlato della gara di domani. “Che Trapani sarà? Un avversario di assoluto ed indiscutibile valore, la vera rivelazione di questa stagione. Strada facendo ha preso coscienza delle proprie potenzialità , non è più una sorpresa ma rappresenta una bella realtà del campionato. Mancosu con i suoi diciannove goal e’ l’espressione massima della loro forza: il collettivo. Incontriamo una squadra che nelle ultime diciotto gare e’ stata sconfitta una sola volta; sarà quindi necessario affrontarli con la massima concentrazione ma senza nessun timore. Non sarà un problema giocare la terza partita di fila. Non ci sono giocatori in difficoltà da questo punto di vista. Chiunque scenderà in campo dovrà dare il massimo”.

E sulla formazione Alberti non si è sbilanciato. “Nadarevic torna a disposizione dopo aver scontato la squalifica ma mancheranno Delvecchio e Ceppitelli. Vedremo”.
Di Micol Tortora

 

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.