domenica , 25 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Contro il Carpi il Bari si salva in extremis

Contro il Carpi il Bari si salva in extremis

Dopo essere passati in vantaggio con Ceppitelli, i biancorossi si sono fatti prima raggiungere e poi sorpassare da una doppietta di Mbakogu. Solo al 47° della ripresa il Bari agguanta il pareggio con una rete messa a segno da Statella appena entrato

 

Dopo la deludente prova di sette giorni fa sul campo della Juve Stabia, dal Bari di Alberti ci si attendeva qualcosa in più contro la neopromossa Carpi ed invece la musica è stata quasi la stessa. La prestazione dei biancorossi contro la formazione emiliana non ha affatto convinto visto che il Bari non è riuscito mai ad impensierire il portiere avversario. Nel corso della gara si è visto un gioco non gioco, visto che non ci sono mai stati dei veri e propri fraseggi, mai una verticalizzazione e, ancora una volta, si sono visti giocatori biancorossi che invece di dialogare con i compagni pensavano a giocare per se stessi. La rete che ha consentito al Bari di passare in vantaggio è arrivata quasi casualmente al 22° del primo tempo con una punizione calciata a dovere da Galano sfruttata al meglio da Ceppitelli con il solito colpo di testa. Neanche il tempo di esultare che dopo cinque minuti il Carpi perveniva al pareggio con una azione di forza di Mbakogu che, dopo aver saltato tre difensori biancorossi ha lasciato partire un sinistro a giro che si è infilato nel set alla destra di Guarna. Nella ripresa il Carpi ha creduto più del Bari e al 15° si è portato in vantaggio ancora una volta con Mbakogu che per l’ennesima volta ha beffato la difesa biancorossa. A questo punto il Bari si è portato in avanti per raggiungere il pareggio ma lo ha fatto in maniera confusa. Solo al 47° Statella entrato al posto di Defendi è riuscito a pareggiare. Poi l’ultima emozione al 48° con un gran tiro da fuori area di Joao Silva di sinistro che è finito di poco alto sulla traversa. Alla fine un pareggio che fa muovere di un solo punto la classifica del Bari che è sempre li, al sest’ultimo posto, in piena zona playout.

 

LA CRONACA:

 

Al 5° minuto del primo tempo l’arbitro Bruno di Torino ammonisce Romagnoli per fallo su Fossati. Dopo due minuti tiro di Galano di destro respinto in angolo dal portiere Nocchi. Al 9° si vede il Bari in attacco con un tiro di Calderoni dalla distanza parato dal portiere. Al 17° tiro dalla sinistra di Defendi parato dal portiere ospite. Al 22° il Bari passa in vantaggio. Punizione dalla sinistra calciata da Galano, colpo di testa di Ceppitelli lasciato solo e i biancorossi passano. Dopo un minuto l’arbitro ammonisce Fossati per fallo su Memushaj. Il giocatore, già diffidato, salterà la prossima gara di sabato prossimo contro il Cittadella. Al 27° gli uomini di mister Vecchi raggiungono il pareggio con una azione di forza da parte di Mbakogu che dopo aver saltato tre difensori biancorossi ha calciato di esterno sinistro che si è insaccato nel set alla destra di Guarna.

 

Nella ripresa, al 5°, mister Vecchi manda in campo Kilirov per Sgrigna infortunato. Dopo un minuto angolo di Sciaudone, colpo di testa del solito Ceppitelli di poco alto. Al 7° l’arbitro ammonisce Calderoni pe un fallo di mano. Al 14° l’arbitro Bruno manda anzitempo negli spogliatoi il collaboratore tecnico del Carpi, Nutti. Dopo un minuto il Carpi raddoppia sempre con Mbakogu che, ancora una volta, beffa la difesa barese. Al 18° mister Alberti manda in campo Joao Silva per uno spento Fedato. Dopo un minuto cross dalla destra di Defendi, colpo di testa di Joao Silva respinto dal portiere ospite. Al 24° gran tiro dalla sinistra di Galano parato da Nocchi. Dopo quattro minuti Alberti manda in campo Statella al posto di Defendi. Anche Vecchi provvede ad una sostituzione mandando in campo Inglese per un affaticato Mbakogu. Dopo due minuti si rivede in attacco il Bari con un tiro di Fossati da lontano alto di poco. Dopo due minuti Alberti manda in campo Lugo al posto di Fossati. Al 39° tiro di Joao Silva dalla lunetta del dischetto ma il suo tiro viene respinto dal portiere. Al 42° mister Vecchi manda in campo Bertoni per Di Gaudio. Al 47° il Bari riesce ad arrivare al pareggio con un tiro su mischia di Statella.

 

LE FORMAZIONI:

 

BARI ( 4 – 2 – 3 – 1 ): Guarna; Sabelli; Ceppitelli; Chiosa; Calderoni; Fossati; Fedato; Sciaudone; Galano; Defendi; Marotta

 

CARPI ( 4 – 1 – 4 – 1 ): Nocchi; Letizia; Pesoli; Romagnoli; Sperotto; Porcari; Memushaj; Concas; Di Gaudio; Sgrigna; Mbakogu

 

90°:

Alberti: “Non abbiamo giocato la nostra migliore partita ma abbiamo conquistato un punto prezioso per la classifica. Siamo partiti meglio meritando il vantaggio. Non abbiamo costruito le occasioni da gol viste nelle scorse partite anche perchè abbiamo trovato una squadra molto organizzata. Nonostante, questo nel primo tempo non abbiamo rischiato quasi nulla. Una partita equilibrata come ce ne sono in questo campionato. Alla fine il pareggio è il risultato più giusto. Sono contento per Statella.Abbiamo deciso di premiare la sua costanza in allenamento, schierandolo nel forcing finale e se qualcuno doveva segnare, e’ giusto che sia stato lui. Ora ci aspettano tre gare fondamentali che non possiamo sbagliare. Sono convinto che ci faremo trovare pronti e raggiungeremo gli obiettivi fissati dalla società a inizio stagione”.

 

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.