sabato , 24 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Chiosa: “Non me l’aspettavo di partire così bene”

Chiosa: “Non me l’aspettavo di partire così bene”

“Domani affronteremo – ha proseguito il difensore del Bari – una ottima squadra, una delle pretendenti alla massima serie”

 

E’ arrivato a Bari dal Torino in punta di piedi. Ma quando mister Alberti lo ha mandato in campo, Marco Chiosa, classe’ 93, ha dimostrato grande personalità nel reparto difensivo.

 

Chiosa non pensava di poter partire così bene con la maglia biancorossa. “Iniziare in questo modo positivo partendo da Reggio Calabria che è stata la prima partita di campionato, sinceramente non me lo aspettavo neanche io. Fortunatamente li abbiamo fatto una buona partita a livello di squadra così come quella contro il Brescia. Sono contento del mio inizio”.

 

Il difensore del bari ha voluto ringraziare pubblicamente l’allenatore il quale ha creduto subito in lui. “Ringrazio il mister per la fiducia datami dopo pochi giorni dal mio arrivo”.

 

Domani per il Bari sarà quasi sicuramente un esame di maturità, visto che i biancorossi affronteranno una formazione allestita per l’immediato ritorno nella massima serie. Chiosa lo sa ed ecco come ha risposto. “Il Siena è un’ottima squadra. Ha molti giocatori di categoria superiore. Andiamo ad affrontare una squadra che è tra le sicure pretendenti alla promozione. Abbiamo presto le giuste precauzioni per affrontarla”.

 

In questa settimana i biancorossi hanno provato sia la difesa a quattro che quella a tre. “In settimana abbiamo provato entrambe le cose, sia con tre che con quattro difensori. Ci siamo preparati su entrambe le cose. Poi spetterà all’allenatore decidere per quale optare”.

 

Chiosa è molto contento che in difesa sia arrivato un giocatore esperto come Polenta. “Sono contento che sia arrivato Polenta. Ho seguito le sue prestazioni nella passata stagione. Sono contento che sia tornato nuovamente al Bari, è un bravo ragazzo ed un ottimo giocatore”.

 

Il difensore di provenienza Torino ha avuto una buona impressione dei nuovi attaccanti arrivati in maglia biancorossa. “Abbiamo avuto tutti quanti un’ottima impressione. Dimostrano di avere potenzialità che, spero, possano dimostrare anche nelle partite segnando molti goal. Nei momenti di difficoltà avere una punta che ti possa dare un punto di riferimento, che possa tenere la palla e farti respirare, sicuramente è un’ottima alternativa al possesso palla, soprattutto nei momenti di difficoltà o a fine partita”.

 

Chiosa ha anche affermato che questo bari è un Bari più completo. “Sicuramente si. Negli ultimi giorni di mercato siamo riusciti a completare quei reparti in cui avevamo maggiore necessità di uomini”.

 

Il difensore ha parlato anche dell’attacco del Siena. “Sono tutti giocatori di categoria superiore come già ho precedentemente detto. Paolucci, Giannetti, Rosina e molti altri attaccanti sono tutti attaccanti di nome. Speriamo di fare un’ottima partita sia in difesa così come in attacco e portare a casa il risultato”.

 

Chiosa non è affatto preoccupato del fatto che non abbiamo ancora segnato. “Abbiamo fatto due ottime partite, contro il Brescia abbiamo sfiorato il goal e, soprattutto, abbiamo avuto molte occasioni per passare in vantaggio. In entrambe le partite siamo anche stati un po’ fortunati a non subire goal. Speriamo di sbloccarci soprattutto in attacco nelle partite che verranno. In attacco abbiamo sbagliato qualche occasione che non è stata clamorosa, quindi sono fiducioso. So che nelle prossime partite i miei compagni del reparto offensivo sicuramente faranno bene”.

 

Chiosa e l’Under 21. Per il momento il difensore biancorosso non ci pensa, ma se dovesse arrivare una chiamata… “Sinceramente non ci sto pensando per il momento. Ora sto pensando solo al Bari e penso a far bene partita dopo partita. Poi se dovesse arrivare la convocazione ben venga. Non do particolare importanza”.

 

Domani il difensore barese troverà in campo un suo ex compagno di squadra quando giocava nella Nocerina. “Ci sarà Crescenzi che conosco bene perché l’anno scorso è stato nella Nocerina sei mesi. Anche lui sta giocando e sono contento per lui. Spero che possa fare un buon campionato, sperando che ci possa concedere qualcosa”.

 

Chiosa ha anche parlato della profonda differenza che c’è tra la Lega Pro e la serie B. “Tra i due tornei sicuramente c’è differenza. Nel campionato di Prima Divisione le partite sono più fisiche, meno tattiche. In serie B, la qualità è superiore, le partite sono più tattiche mentre in Lega Pro sono più fisiche ed irruenti”.

 

Di Micol Tortora

 

 

 

 

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.