giovedì , 29 giugno 2017
Home » Bari Calcio » Caputo: “Sono alla ricerca del goal. Mi sbloccherò”

Caputo: “Sono alla ricerca del goal. Mi sbloccherò”

“Sto bene fisicamente – ha aggiunto l’attaccante di Altamura – e sono molto sereno”
Prosegue senza intoppi la preparazione del Bari in vista della gara interna di domenica pomeriggio al “San Nicola” contro la Pro Vercelli del capocannoniere della serie B, Ettore Marchi. Nella giornata odierna agli ordini di mister Nicola i biancorossi hanno svolto una seduta prettamente tattica sul campo di Bitritto dopo aver svolto una prima parte di preparazione in palestra. Ha lavorato ancora una volta a parte il difensore Calderoni sempre alle prese con un problema alla coscia destra rimediato nella gara contro il Pescara. Domani pomeriggio i ragazzi di mister Nicola affronteranno in amichevole al “San Nicola” a porte chiuse la ASC Football Carbonara Valenzano, squadra che milita in Prima Categoria.

Intanto quest’oggi prima dell’allenamento ha parlato in conferenza stampa capitan Caputo il quale ha subito detto una cosa importante. “Sono alla ricerca del gol e sono convinto che trovandolo si sblocca tutto per me. Sto bene fisicamente e sono molto sereno. Questo mi aiuterà a trovare la strada giusta per aumentare il mio bottino personale. Per l’età che ho non devo dimostrare quello che valgo, ma pensare solo a dare una mano a questo gruppo”.

Il capitano del Bari ha voluto chiarire una cosa sulle voci che darebbero lui ed Ebagua simili. “Nessun dualismo tra noi, anzi abbiamo un ottimo rapporto anche fuori dal campo. Ci stiamo conoscendo giornata dopo giornata e affinando il modo di giocare vicini. Abbiamo caratteristiche per giocare insieme anche nel 4-3-3 però dipende da tanti fattori, non ultimo l’avversario che abbiamo di fronte”.

Caputo si è poi soffemato sul primo obiettivo del Bari che è quello di raggiungere quanto prima la quota salvezza. “Pensiamo prima a questo per poi osare qualcosa in più. Da qui alla fine sono dieci finali, ma è giusto pensare ad una alla volta”.

Il capitano non ha dimenticato la sconfitta rimediata nella partita di andata dove i biancorossi uscirono sconfitti per 3 – 0. “E’ stata la prima di tre sconfitte che hanno aperto un periodo di crisi. La ricordiamo bene. Abbiamo grande voglia di rivincita per dimostrare che non siamo la squadra dell’andata”.

L’attaccante altamurano ha parlato anche del “feeling” ritrovato con una parte del pubblico barese dopo essere stato fischiato in più di una occasione. “Ho sempre avuto un rapporto eccezionale con i tifosi. Loro sanno che ho dato tanto a questa maglia e voglio dare ancora tanto. Tutto il resto non conta e appartiene al passato. Vorrei segnare e gioire con loro sotto la curva”

Contro la Pro Vercelli se Caputo dovesse segnare ha una dedica particolare da fare… “Ho già pronta la maglia da mostrare in caso di una mia rete. Non potrò portarla sotto quella da gara perchè sono diffidato e questo mi costerebbe un’ammonizione. La tengo pronta in panchina. La mia dedicata sarà per il mio amico Domenico, il ragazzo coinvolto nell’esplosione di una bomba ad Altamura”.

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.